Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Mozione sulla via a Quattrocchi, ironia social dagli M5S verso il castigatore Maresca

Maggioranza assente ad agosto e morale del giorno dopo, scrive il consigliere comunale Luca Pirondini

Più informazioni su

Genova. In seguito alla polemica del consigliere Francesco Maresca che ha accusato l’opposizione di mancanza di responsabilità per non aver partecipato alla votazione in aula ieri della Mozione presentata da Fratelli D’Italia che impegnava il sindaco a individuare una piazza od una via da titolare a Fabrizio Quatrocchi, ha risposto oggi il capogruppo del MoVimento 5 Stelle direttamente sulla sua pagina Facebook pubblica. Nel post si legge:

“LA MAGGIORANZA ASSENTE AD AGOSTO E LA MORALE DEL GIORNO DOPO
Come sapete, ieri abbiamo ritenuto opportuno abbandonare l’aula per lasciare alla maggioranza l’onere di una decisione che non abbiamo creduto essere nell’interesse dell’intera cittadinanza, ma piuttosto frutto di una inutile dimostrazione di, presunta e non confermata, forza politica. Questa ipotizzata forza in realtà si è dimostrata soltanto debolezza poiché la maggioranza non ha poi avuto i numeri per votare la mozione da essa stessa proposta. Questo perché sette consiglieri di maggioranza su ventiquattro, più il Sindaco, erano assenti: circa il 30%, di cui tre quinti del gruppo consiliare di Forza Italia, tra cui la multi-consigliera Lilli Lauro che da quando è iniziato il nostro mandato non abbiamo avuto il piacere di vedere in aula se non per pochi minuti. Interessante notare come una proposta di Fratelli D’Italia sia stata disertata dai compagni di coalizione di Forza Italia. La maggioranza delle coalizioni – minestrone inizia già a scricchiolare? Il goffo tentativo poi di alcuni Consiglieri di maggioranza di scaricare le responsabilità su quelli di minoranza francamente è imbarazzante. In particolare il Consigliere Maresca che oggi ci fa la morale a mezzo social, ieri era addirittura assente in aula ma presentissimo al bar di fronte a palazzo Tursi pochi minuti prima delle 14. Per carità, avrà avuto sicuramente motivi più che leciti per non presenziare in aula dopo il caffè, ma oggi ci risparmi almeno la morale proprio lui che nemmeno si è presentato.
L’unica considerazione che oggi si può fare è che mentre il gruppo del MoVimento 5 Stelle, il 31 agosto era al completo in aula a rappresentare i cittadini che ci hanno votato, buona parte della nuova maggioranza invece era assente, punto! In situazioni come questa, ammettere i propri errori sarebbe molto più dignitoso.”

Questo è il post pubblicato da Maresca all’indomani del consiglio comunale:

Bruco, il degrado del fratello minore