Migranti a Multedo, cittadini bloccano il casello autostradale - Genova 24
Ora di punta

Migranti a Multedo, cittadini bloccano il casello autostradale

La protesta contro l'apertura di una struttura di accoglienza all'interno dell'ex asilo Contessa Govone, ma anche contro la presenza del petrolchimico

Genova. Protesta a Multedo, questo pomeriggio di alcuni residenti della zona contrari all’apertura di un centro di accoglienza per migranti all’interno dell’ex asilo Contessa Govone.

I cittadini, una sessantina di persone, hanno manifestato bloccando il traffico all’altezza del casello autostradale di Pegli. A partire dalle 17e30 circa hanno attraversato ripetutamente la strada provocando rallentamenti e code sia sull’autostrada sia sulla viabilità ordinaria. Intorno alle 19 si sono verificati anche lanci di fumogeni. Sul posto Polizia Municipale e Digos.

Non si tratta di una manifestazione organizzata dal Comitato Per Multedo ma di un’iniziativa organizzata spontaneamente attraverso un passaparola tra cittadini. E i partecipanti, come si legge in un volantino distribuito, non protestano solo contro l’arrivo dei migranti, ma anche per la questione petrolchimico e per tutti gli altri problemi che rendono Multedo un luogo sempre più difficile e degradato. “Non siamo razzisti, Multedo dice no al petrolchimico nel quartiere, Multedo dice no allo spostamento nel porto petroli”, si legge.

Bruco, il degrado del fratello minore

Bruco, il degrado del fratello minore

In queste ore l’atmosfera è tesa, nonostante i tentativi di compromesso e gli incontri istituzionali con Prefettura, esponenti della giunta comunale e i vertici dell’ufficio Migrantes della Curia, che gestirà la struttura di accoglienza.

Più informazioni
leggi anche
migranti multedo
Protesta
Migranti a Multedo, i cittadini tornano in piazza: alla processione striscioni contro la Curia
Bruco, il degrado del fratello minore
Zenafest
Migranti a Multedo, Salvini: “Non sono andato per non creare problemi, spero prevalga il buonsenso”