Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

L’Entella affronta il Carpi, Castorina: “Gara complicata, ma ho molta fiducia nel mio gruppo” risultati

Si gioca a Chiavari con inizio alle ore 15

Chiavari. Rifinitura senza intoppi per l’Entella e al termine dell’allenamento mister Castorina ha diramato l’elenco dei calciatori convocati per la sfida con il Carpi, ventitré in tutto.

Assenti Crimi, vittima di un attacco febbrile, e Zigrossi, che si è sottoposto ad un intervento chirurgico di plastica addominale per una sport ernia presso Villa Stuart a Roma. L’intervento è stato eseguito dal professor Guglielmi.

Ecco nel dettaglio i convocati. Portieri: Iacobucci, Paroni, Massolo. Difensori: Belli, De Santis, Brivio, Baraye, Ceccarelli, Benedetti, Pellizzer. Centrocampisti: Di Paola, Troiano, Eramo, Palermo, Ardizzone, Aramu, Nizzetto, Currarino, Cleur. Attaccanti: La Mantia, Luppi, Diaw, De Luca.

La partita, che avrà inizio alle ore 15 al Comunale di Chiavari, sarà arbitrata da Juan Luca Sacchi (Macerata). Sarà assistito da Vincenzo Soricaro (Barletta) e Michele Lombardi (Brescia), con Andrea Tursi (Valdarno) quarto ufficiale.

Cosa ha lasciato la trasferta di Pescara? “Sicuramente un dispendio abbondante di energie – dichiara Gianpaolo Castorina -, ma abbiamo cercato di valutare questa situazione anche prima della gara di Pescara. Domani, al di là delle scelte che farò, avremo la possibilità di mettere in campo giocatori che a Pescara sono stati impiegati poco o niente. L’importanza della gara ci consente anche di andare oltre ogni sforzo perché mentalmente la squadra sta bene. Sappiamo che è un microciclo molto dispendioso che però ci potrebbe dare dei vantaggi se mentalmente affronteremo questa gara nel modo giusto. I miei giocatori sono professionisti esemplari e avranno sicuramente le energie, qualora qualcuno venisse chiamato in campo per la terza partita di fila per affrontare in modo molto buono anche quest’ultimo test”.

Che Carpi si aspetta. “Domani può essere una gara molto mentale, più che fisica – prosegue l’allenatore -. Una gara dove affrontiamo un avversario che ha un’ottima posizione in classifica, ha dei punti meritati, ha una struttura di gioco che si basa su alcuni singoli in maniera principale. Noi ci siamo allenati per affrontarli più con un impianto di squadra, con un’organizzazione. E’ una partita difficile, complicata perché paradossalmente fuori casa riescono a fare di più il calcio che conviene a loro. Noi in questo momento abbiamo la condizione mentale che può fare la differenza, quindi non avremo paura, li affronteremo con coraggio e soprattutto avremo molto coraggio in fase di possesso palla“.

Tutti i giocatori della rosa hanno sempre dimostrato di volere la maglia da titolare. “E’ quello che un ottimo professionista – sottolinea Castorina -, come quelli che alleno io, deve provare a fare. Deve mettere in difficoltà il mister; io ho sempre detto che sui miei giocatori ho tantissima fiducia; l’ho dimostrato martedì a Pescara e probabilmente lo dimostrerò anche domani. Sotto quell’aspetto abbiamo lavorato molto in ritiro e la squadra è stata molto recettiva. Adesso dobbiamo comunque migliorare delle situazioni tecniche e credo che da domani si vedranno già alcuni progressi“.

Quali possono ancora essere i margini di miglioramento di questa squadra? “Sono altissimi. Credo che sotto il profilo del gioco dobbiamo ancora trovare un’identità più chiara. Sotto l’aspetto caratteriale siamo a un buonissimo punto e vedo che il feeling tra i ragazzi aumenta sempre più, quindi – conclude – questo è solo un elemento che ci può dare dei vantaggi in futuro”.