Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Juric: “Stringiamo i denti, la squadra ha margini di miglioramento” risultati fotogallery

Genova. “Abbiamo sbagliato troppi cross nei primi 20-25 minuti, non siamo stati pericolosi, però oggi la squadra non ha giocato male”. Ivan Juric prova a guardare il bicchiere mezzo pieno in un momento “duro, in cui dobbiamo stringere i denti, in attesa che tornino quegli elementi di qualità che consentiranno alla squadra di crescere in maniera esponenziale”. L’1-1 contro il Chievo viene giudicato come l’ennesimo momento in cui sta girando tutto storto e alcuni giocatori come Lazovic si sono smarriti, anche mentalmente, troppi gli errori tecnici. Su Rigoni invece Juric è molto chiaro: “Ci siamo parlati e gli ho detto che se si allenerà seriamente come gli ultimi tre giorni sarà convocato e utilizzato, ma se fa il coglione no. Come diceva bene Gasperini non bisogna mai bollare definitivamente un giocatore, perché anche loro hanno degli alti e bassi”.

La sostituzione di Brlek è motivata dal fatto che attualmente “quello che fa lo fa lo fa molto contratto, troppo lento, deve riprendere il rimo del gioco”. L’impressione è che tutti questi cambiamenti non stiano facendo bene alla squadra, anche se Juric è di altro avviso: “Bisogna far lavorare i giocatori per farli crescere, rispetto all’anno scorso la squadra è molti più margini di miglioramento”.