Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ericsson, l’azienda convoca i sindacati. Probabili nuovi esuberi in arrivo anche per Genova

Si spera nella comunicazione del tanto atteso piano industriale, ma potrebbero invece essere nuovo brutte notizie. Il 5 ottobre confermato lo sciopero generale

Più informazioni su

Genova.La convocazione è arrivata a firma dell’Amministrazione Delegato di Ericsson Rigoni: martedì 3 ottobre, i rappresentanti dei lavoratori sono attesi a Roma per ricevere “importanti comunicazioni” da parte dell’azienda.

Si parla, ed è un possibilità, di 600-720, esuberi a livello nazionale, che non impatteranno l’area della Ricerca e Sviluppo, ma toccheranno le aree tecnici-rete-commerciali (da completare entro fine 2017). Dai vertici mondiali gli esuberi dovrebbero concludersi entro la prima metà del 2018 ma tutto dipende dalla risposta dei mercati. Se Ericsson non riesce a rissollevarsi e il titolo continua a perdere in borsa, si procederà con ulteriori aggiustamenti. Probabilmente a Genova si presumono altri 100-120 esuberi.

“Nella comunicazione ufficiale non si fa cenno diretto ad esuberi – rispondono da Cgil – ma la storia recente ci dice che non sono mai belle notizie in queste occasioni. Noi speriamo che finalmente l’azienda presenti il piano industriale che chiediamo da anni. Giovedì 5 ottobre, ricordiamo, è già stato proclamato lo sciopero generale”

La notizia arriva a due giorni dal tavolo tenutosi in Regione con i rappresentanti delle istituzioni e dei lavoratori, in cui Regione Liguria, Comune di Genova e Confindustria hanno fatto sapere di aver incominciato a fare rete con le aziende del territorio per cercare soluzioni di ri-impiego della forza lavoro già dismessa da Ericsonn.

Nel caso il 3 ottobre fossero comunicati nuovi esuberi, la situazione precipiterebbe ulteriormente.