Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Una dermatologa a Palazzo Ducale, opposizioni contro la nomina di Lazzari nel consiglio direttivo

M5S, Rete a Sinistra e Pd contro la scelta di proporre la medico e già presidente del Rotary Nord Ovest. L'assessore Cavo: "Studino il suo curriculum"

Più informazioni su

Genova. Le opposizioni si sono mobilitate contro la candidatura della dermatologa, e già presidente del Rotary Club Nord Ovest, Tiziana Lazzari come membro del Consiglio direttivo di Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura accusando la giunta Toti di fare scelte di tipo partitico, con un “uso personalistico della cosa pubblica” e ritenendo che il medico non abbia le caratteristiche necessarie per questo incarico.

“Tiziana Lazzari vanta un curriculum medico di tutto rispetto. Quello che non si capisce è cosa c’entri esattamente il suo curriculum con la cultura oppure con le competenze di tipo amministrativo (l’altro requisito richiesto), a meno che non si voglia premiare il suo “supporto organizzativo ad attività culturali inerenti il Rotary”, club di cui è membro e alto vertice. Se così fosse, ci ritroveremmo di fronte all’ennesimo uso personalistico parte di Toti della cosa pubblica, trattata ormai come poltronificio personale in cui piazzare gli amici e gli amici degli amici”, afferma il M5S Liguria. “Con dispiacere constato che per l’ennesima volta, nella scelta delle candidature, prevale una metodologia più di tipo partitico che basata sui criteri di valutazione e di merito delle effettive competenze richieste dallo specifico ruolo.

Sicuramente la persona indicata avrà delle professionalità elevate nel suo settore di competenza, ma non si evince in nessun punto del suo curriculum una attitudine specifica nelle competenze di carattere artistico-amministrative per ricoprire tale incarico”, osserva Gianni Pastorino (Rete a Sinistra/LiberaMente Liguria).

Anche il gruppo del Pd in Regione fa sapere di essersi espresso contro questa nomina. “Ci siamo espressi negativamente perché non reputiamo che la proposta della maggioranza sia coerente con le finalità dell’incarico. E lo diciamo con tutto il rispetto nei confronti delle competenze scientifiche di Lazzari, su cui non discutiamo. Abbiamo invece votato a favore dell’altro nome proposto: Mitchell Wolfson”.

“Tiziana Lazzari è certo un noto chirurgo ma è molto di più. Alla sua attività professionale ha abbinato negli anni un grande impegno per la cultura e la società civile: è questo che ha portato Regione Liguria a nominarla nel Consiglio direttivo di Palazzo Ducale, dove si chiedono capacità ideative, organizzative, amministrative e culturali che sicuramente ha dimostrato sul campo”. Così Ilario Cavo, assessore regionale alla Cultura.

“Basti pensare – continua Cavo – che è stata la prima donna alla guida del Distretto Rotary 2032 – Liguria e Basso Piemonte – per l’anno 2016-2017: un incarico prestigioso a livello interregionale che le ha consentito di realizzare diverse iniziative finalizzate alla valorizzazione del patrimonio storico e artistico di Genova e al rilancio della città. Le critiche alla sua nomina sono incomprensibili, arrivano da chi continua a perseguire logiche strabiche e riduttive”.

La dottoressa Lazzari, fa notare ancora la Regione, ha collaborato alla direzione e organizzazione di diversi eventi culturali, tra cui, solo per citarne alcuni, il concerto “Il Rotary, il Rotaract e la Musica per dire no alla violenza sulle donne” (7 marzo, Teatro Cantero di Chiavari), la serata con il Quartetto Paganini – Sivori presso il Monastero di Santa Chiara di Genova, l'”Open Day Renata Scotto”, al Teatro Chiabrera di Savona (26 Maggio), la “Biennale Internazionale dell’Incisione” di Acqui Terme (10-11 Giugno), le celebrazioni per i “150 anni di Giardini Hanbury” (Ventimiglia, 20 Giugno), la Jas Art Ballet dell’Etoile Internazionale e Prima Ballerina del Teatro alla Scala Sabrina Brazzo e del Primo Ballerino Internazionale Andrea Volpintesta (Genova 22 Giugno).