Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coppa Italia, il Bogliasco comincia la nuova stagione travolgendo Trieste: 9 a 2

Partita senza storia dominata dai ragazzi allenati da Daniele Bettini

Bogliasco. Si apre ufficialmente la stagione 2017/2018 della pallanuoto italiana con la 27ª edizione della Coppa Italia maschile. Al via la prima fase con due concentramenti da cinque squadre. Si gioca a Firenze e Catania fino a domenica 1 ottobre.

Le prime due classificate di ciascun girone accedono al round successivo (6 e 7 ottobre), cui prenderanno parte anche le prime quattro classificate nel campionato 2016/2017: Pro Recco, AN Brescia, Canottieri Napoli e Sport Management.

Il girone A, quello di Firenze, è iniziato ieri con la vittoria per 6-5 del Savona sul Trieste e con il pareggio 8-8 tra Florentia e Torino ’81.

Questa mattina ha debuttato il Bogliasco, che ha liquidato il Trieste con un eloquente 9 a 2.

Apre le marcature Monari in superiorità; raddoppia Lanzoni. Gogov accorcia le distanze; il Bogliasco termina il primo tempo avanti di 2 reti grazie alla segnatura di Gambacorta.

Nel secondo periodo Puccio colpisce prima in superiorità e poi a uomini pari; Gogov con l’uomo in più realizza la rete del 2-5 con la quale si arriva a metà partita.

Nel terzo tempo segna solamente Puccio, in controfuga. Nell’ultima frazione di gioco i bogliaschini rimpinguano il bottino con le reti di Caliogna su rigore, Brambilla in posizione di centroboa e ancora Brambilla in superiorità.

Il tabellino:
Pallanuoto Trieste – Bogliasco Bene 2-9
(Parziali: 1-3, 1-2, 0-1, 0-3)
Pallanuoto Trieste: Oliva, Podgornik, Petronio, Ferreccio, Giorgi, Giacomini, Gogov 1, Turkovic, Vico, Spadoni, Blazevic, Mezzarobba 1, Kren. All. Krstovic .
Bogliasco Bene: Prian, Ferrero, Di Somma, Lanzoni 1, Brambilla 2, Caliogna 1, Gambacorta 1, Monari 1, Cimarrosti, Fracas, Puccio 3, Sadovyy, Di Donna. All. Bettini.
Arbitri: Severo e Petronilli
Note. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Trieste 2 su 5, Bogliasco 3 su 6.