Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

I cani da soccorso, tra gioco ed esercitazione: a Savignone la prima “12 ore” di ricerca in Liguria

Più informazioni su

Savignone. Una 12 ore di ricerca per cani da soccorso, una vera e propria gara tra unità cinofile, con lo scopo, però, di esercitazione e verifica. L’evento, per la prima volta in Liguria, si terrà sabato 9 settembre, dalle 7.30 alle 19.30, presso la colonia di Renesso, nel comune di Savignone.

La prova è stata organizzata dal Gruppo cinofilo del V.E.R. di Genova Sestri Ponente con il patrocinio del Coordinamento volontari Protezione Civile di Genova e in collaborazione con il Comune di Savignone.

“L’operatività del cane da soccorso trova grande eco solo in occasioni di particolari eventi catastrofici, invece è frutto di un costante lavoro”, spiega Sonia Ricciu, responsabile del Gruppo cinofilo di Sestri Ponente.

“Per fortuna questi eventi non sono così frequenti e allora esercitazioni di ricerca come la 12 ore si rivelano molto adatte per testare il livello delle unità cinofile”.

Durante tutta la giornata, da qui il nome 12 ore, squadre di unità cinofile (formate da cane e conduttore) si divideranno tra quattro siti di ricerca, appositamente selezionati per testare le unità su diversi terreni e complessità.

Si passerà dal bosco, agli edifici comunali delle ex colonie dove il cane dovrà muoversi anche al buio e in ambienti ingombri, come in situazioni di post terremoto o alluvione. In ogni zona la singola squadra dovrà effettuare due diverse ricerche, con grado di difficoltà crescente, entro un tempo limite di 15 minuti senza conoscere il numero dei dispersi che può variare da 1 a 3. Inoltre in specifiche aree del percorso il cane dovrà operare in autonomia dal conduttore o viceversa, pena l’annullamento della prova, così da verificare il livello di intesa tra i due.

A fine giornata sarà stilato il riepilogo dei ritrovamenti effettuati dalle singole squadre.