Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Aree Piaggio a Sestri Ponente, il consiglio regionale vota l’annullamento del vincolo aeronautico

I vecchi capannoni di proprietà dell'Autorità Portuale, e oggi liberi, potranno essere utilizzati anche per altre attività produttive

Più informazioni su

Genova. “Grande soddisfazione per la conclusione di un percorso importante che libera dal vincolo aeronautico le aree di Sestri Ponente, una volta occupata dallo stabilimento Piaggio, e le rende disponibili anche per altre attività produttive”. Lo ha detto l’assessore regionale all’Urbanistica Marco Scajola dopo l’approvazione, all’unanimità, in consiglio regionale, della variante al piano territoriale di coordinamento a seguito della dismissione delle aree da parte di Piaggio aero industrie.

Dopo anni di attività legata allo stabilimento Piaggio Aero che si è trasferito a Villanova d’Albenga, i vecchi capannoni di proprietà dell’Autorità Portuale e oggi liberi, potranno essere utilizzati anche per altre attività produttive non necessariamente legate all’aeronautica, ma magari connesse al porto, all’hig- tech o al manifatturiero.

“L’attuale disciplina urbanistica non consentiva infatti destinazioni d’uso diverse da quelle aeronautiche – spiega l’assessore Scajola – mentre adesso è necessario poter aprire a nuove aziende operanti nel settore industriale e dell’alta tecnologia gli spazi liberati da Piaggio e che, per la maggior parte, sono di proprietà dell’Autorità Portuale di Sistema di Genova-Savona. Da tanto tempo Genova attendeva il cambio di destinazione vista la fame di spazi in città che possono diventare molto appetibili per altre tipologie produttive”. “Quello di oggi – continua Scajola – è stato un passaggio importante, testimoniato anche dall’approvazione unanime della pratica, ora a ottobre verrà siglato l’accordo di pianificazione tra Regione Liguria, Comune di Genova e Autorità Portuale per l’utilizzo concreto delle aree e dei capannoni”.