Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Amt, martedì in consiglio la delibera sull’affidamento in house del servizio

Analoga delibera in consiglio metropolitano mercoledì. Il vicesindaco Balleari ha consegnato a Delrio un documento sulla mobilità

Genova. “Il consiglio comunale di Genova e il consiglio della città metropolitana la prossima settimana saranno chiamate a votare due delibere che avviano il percorso per il mantenimento in house rispettivamente del servizio di trasporto urbano ed extraurbano”. Lo ha annunciato il sindaco di Genova Marco Bucci a margine dell’inaugurazione del salone nautico di Genova.

In questo modo la procedura alternativa alla gara per il Tpl sarà avviata entro il 30 settembre, termine imposto da Roma per evitare una decurtazione ai fondi del trasporto pubblico locale: “In questo modo eviteremo le sanzioni” ha spiegato Bucci che proprio oggi insieme al vicesindaco Stefano Balleari ha consegnato al ministro dei trasporti Graziano Delrio un documento sul piano della mobilità del Comune di Genova, presentanti anche nelle linee programmatiche, che comprende quattro assi su rotaia, il prolungamento della metropolitana e nuovi mezzi.

“Ho consegnato il documento al ministro – ha spiegato Balleari – e gli ho detto che sono disponibile ad andare a Roma per illustrarlo nei dettagli. Nel frattempo siamo anche fiduciosi che arrivi la proroga sull’affidamento in house”.

Le due delibere sull’affidamento in house saranno votate rispettivamente martedì pomeriggio a palazzo Tursi e mercoledì in città metropolitana. Nei giorni scorsi aveva suscitato preoccupazione tra i sindacati la l’affermazione, contenuta nelle linee programmatiche del sindaco, secondo la quale Amt doveva essere rafforzata in vita della gara per il tpl ma il sindaco aveva chiarito ieri che “rafforzare Amt affinché fosse pronta per un eventuale gara non significa che vogliamo fare la gara.