Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Allerta rossa, la perturbazione si sposta verso levante, ma resta massima attenzione: 50 mm di pioggia in mezz’ora tra Camogli e Rapallo

3500 fulmini in sei ore sulla Liguria, quasi tutti in mare così come le piogge più intense

Genova. La perturbazione che ha preoccupato soprattutto in serata il centro della Regione Liguria si sta spostando verso il Levante ma l’allerta resterà “rossa almeno fino alle 8 di domani mattina”. Lo ha detto l’assessore regionale alla Protezione civile  Giacomo Giampedrone in un punto stampa che si è tenuto questa sera alle 23 nella sede della protezione civile.

Il picco delle precipitazioni si è avuto questa sera intorno tra le 19 e le 20 sul levante dove in 30 minuti tra Camogli, Recco e Rapallo sono caduti circa 50 mm di pioggia. Il picco massimo di precipitazioni si è registrato invece a Crocetta D’Orero: 61 mm in 24 ore.

“Ora il fronte si sta spostando verso il levante – ripete l’assessore – ma la notte sarà di completa allerta. Continueremo a monitorare la situazione e domattina alle 9 faremo un punto con la protezione civile nazionale visto che, come avevamo previsto, la perturbazione si sta spostando verso Toscana e Lazio”. Alle 11 invece si terrà un nuovo punto stampa per valutare la situazione nella nostra Regione.

Fortunatamente le precipitazioni di una “perturbazione compatta e autorigenerante, più tipica dell’autunno-inverno che di un periodo ancora estivo” sono finite in mare, così come la gran parte dei fulmini: 3500 in sei ore.