Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Adolescenti intossicati a Villa Gentile, una ragazza si sente ancora male a distanza di 48 ore

L'impianto sportivo di Sturla resta sotto sequestro finché non saranno noti i risultati degli esami medici sui ragazzi e quelli su acqua e sabbia dei campi

Genova. L’impianto sportivo di Villa Gentile, a Sturla, resta sotto sequestro in attesa che la prossima settimana sia effettuati ulteriori esami sui sei ragazzi che hanno avuto un malore mercoledì scorso. Il dissequestro dell’impianto, che sino a ieri appariva imminente, a questo punto rischia di slittare ancora.

Una prudenza dettata dal fatto che uno dei liceali, una ragazza, vittima di bruciori agli occhi e alla gola, la scorsa notte ha accusato altri sintomi dello stesso tipo. I genitori hanno subito avvertito il medico di famiglia e i vigili urbani della sezione ambiente titolari dell’indagine. Gli esami del Gaslini serviranno a capire se i ragazzi sono allergici a qualche sostanza.

Si attendono inoltre gli esiti degli esami dei campioni di sabbia prelevati nell’area del salto in lungo e del salto in alto, dove sono stati accusati i primi malori. Resta da chiarire come mai ad essere colpiti dai malori siano stati solo i sei ragazzi visto che nell’impianto quel giorno erano presenti circa 300 persone. Dal punto di vista batteriologico i pompieri non hanno rilevato nessuna anomalia, nella zona.