Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sestri Levante, miniere di Libiola, iniziano i lavori per la regimazione delle acque

Più informazioni su

Sestri Levante. L’Amministrazione Comunale di Sestri Levante avvia i lavori per realizzare gli interventi di regimazione delle acque della zona delle ex miniere di calcopirite di Libiola che avranno corso entro il 2018. Il progetto si avvale di un finanziamento regionale di 300.000€ che si aggiunge al finanziamento di 200.000€ ottenuto a seguito della sottoscrizione dell’accordo di programma tra il Comune di Sestri Levante, il Ministero dell’Ambiente, Regione Liguria e l’allora Provincia di Genova.

Sono state avviate le attività di pulizia del terreno per la sua concreta realizzazione, che avverrà a inizio 2018. Il progetto prevede la regimazione della acque superficiali nella zona dello scavo San Giuseppe così da evitare la penetrazione delle stesse all’interno delle gallerie minerarie, una azione che causa
l’arricchimento di queste acque con elementi chimici che confluiscono poi nel torrente Gromolo.

Il progetto prevede la collaborazione di Arpal, Ente che ha già approfondito lo studio sull’influenza della
acque discendenti dall’area delle miniere nel torrente Gromolo definendo la non pericolosità delle stesse e
che effettua continui monitoraggi. Il Comune di Sestri Levante ha affidato ulteriori sondaggi e studi presso
l’alveo del torrente Gromolo, che inizieranno nel mese di settembre, come previsto dalla normativa vigente, per permettere ad Arpal di approfondire ulteriormente lo studio delle acque confluenti nel Gromolo e l’evoluzione della situazione dopo l’inizio dei lavori.

La zona è parzialmente soggetta a vincolo archeologico per cui si è sottoposto inizialmente lo studio di
fattibilità alla Soprintendenza dei Beni Archeologici che ha rilasciato un parere preliminare positivo.
Gli interventi hanno quindi lo scopo di convogliare le acque piovane confluenti nella zona San Giuseppe nel
limitrofo Rio Cattan, mediante la realizzazione di un canale a cielo aperto l’impermeabilizzazione della zona in cui nel sottosuolo è presente un ricco reticolo di gallerie minerarie.

Tale impermeabilizzazione limiterà quindi l’infiltrazione di acque nelle gallerie ed è progettata in modo da
fare confluire le acque nel canale sopra menzionato mediante interventi di ingegneria naturale. Questa
sistemazione prevede in futuro anche la possibilità di raccogliere le acque da eliminare in ingresso agli
sbocchi delle gallerie minerarie presenti nella zona di contorno nella zona in questione.

Il Comune di Sestri Levante, come atto iniziale e propedeutico all’intervento, ha effettuato una pulizia
straordinaria dell’area in questione, individuando poi lo studio tecnico per la progettazione definitiva ed
esecutiva dell’intervento che verrà sottoposta al parere degli Enti interessati mediante Conferenza di
Servizi. Si tratta di un primo e importante intervento propedeutico al risanamento complessivo dell’area.