Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

70 anni, sportivo e attivo nel sociale, muore cadendo in bici sui sentieri del Forte Ratti

Si chiamava Giorgio Scabazzi

Più informazioni su

Genova. L’allarme è stato lanciato attorno alle 13. Un uomo di 70 anni è caduto in bicicletta mentre percorreva uno dei sentieri attorno a forte Ratti, sulle alture di San Martino, nella zona dei Camaldoli. La zona è molto conosciuta dagli appassionati di mountain bike per i suoi anelli in sterrato.

Sul posto sono intervenuti l’automedica del 118, una pubblica assistenza, l’elicottero dei Vigili del Fuoco, ma nonostante i tentativi di rianimazione non c’è stato nulla da fare.

La persona deceduta si chiama Giorgio Scabazzi. Era un uomo molto sportivo: mountain bike, arti marziali, alpinismo. Era socio del Cai e attivo in alcune associazioni di volontariato.

L’anziano abitava in via Donaver, a San Fruttuoso, e stava recandosi a fare visita alla figlia che abita a Quezzi, alture di Marassi. E’ stata proprio la figlia ad insospettirsi per prima visto che il padre non arrivava: la donna prima ha telefonato in casa dei genitori e, quando ha appreso dalla madre che il padre era gia’ uscito da tempo, è andata a cercarlo. L’ha trovato sul sentiero che unisce San Fruttuoso a Quezzi: l’uomo era a terra al fianco della bici, già morto.

Sul posto è accorso anche la polizia scientifica che ha avviato i rilievi utili a ricostruire la dinamica della caduta. Il magistrato di turno Gabriella Dotto ha disposto l’autopsia sul cadavere dell’anziano.