Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Avevano rapinato e picchiato a sangue un uomo nel giorno della visita del Papa, arrestati

A distanza di diversi mesi i Carabinieri di Genova hanno rintracciato una coppia di fratelli ecuadoriani

Più informazioni su

Genova. Nella giornata di ieri i Carabinieri della compagnia Genova centro hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di due fratelli, 22 e 29 anni, ecuadoriani. Le indagini nei loro confronti erano sono partite il 27 Maggio, giorno della visita di Papa Francesco a Genova, quando un altro ecuadoriano, 50enne, era stato derubato del suo lettore mp3 mentre si trovava seduto su una panchina in Via Fanti d’Italia in compagnia di altre persone.

Ribellandosi alla rapina, l’uomo era stato colpito al volto dai due giovani, con una bottiglia di vetro e altri oggetti contundenti. Poi i rapinatori erano fuggiti ma a seguito delle ferite riportate (trauma cranico e frattura seno mascellare) la vittima dell’aggressione aveva avuto una prognosi di venti giorni.

I Carabinieri, grazie all’attività investigativa con lavoro in strada, sono riusciti a scovare i malfattori, anche grazie ad alcune testimonianze e infine al riconoscimento fotografico da parte del 50enne derubato. I due soggetti in passato si erano già macchiti di reati simili e una volta rintracciati sono stati portati in carcere, a Marassi.