Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Cucciolo di cinghiale in mare: salvataggio speciale a Punta Pedale

Santa Margherita. Un cucciolo di cinghiale recuperato in mare a pochi metri dalla riva, nello specchio acqueo di fronte a “Punta Pedale” e due giovani appassionati di snorkeling dati per dispersi e poi tornati dai familiari a riva (dopo più di 5 ore). E’ il bilancio degli interventi della Guardia Costiera di Santa Margherita ieri in una domenica estiva all’insegna del sole e dei bagni.

La presenza del piccolo ungolato non è passata di certo inosservata tra i molti bagnanti che affollavano ieri le spiagge del Golfo del Tigullio.

Immediato l’intervento della Guardia Costiera di Santa Margherita, con battello pneumatico B37 e una pattuglia da terra, insieme agli agenti della Polizia Locale di Santa Margherita Ligure.

Il cucciolo era stato dapprima recuperato dai bagnini, con l’ausilio di una tavola da surf, poi asciugato e infine, constatato il buono stato di salute, liberato nell’entroterra, tra la vegetazione, il tutto sotto lo sguardo dei volti sorridenti di molti bagnanti presenti.

Intorno alle ore 17, è giunta invece un’altra segnalazione alla capitaneria: una donna era preoccupata perchè il compagno ed il nipote, partiti alle ore 11.30 circa dalla spiaggia di Riva Trigoso per fare snorkeling, non erano ancora rientrati. Le operazioni di soccorso sono scattate immediatamente con l’invio in zona del GC 352 e della Motovedetta CP 883, per avviare un piano di ricerche lungo la costa.

cinghiale mare santa margherita

L’allarme, fortunatamente, è rientrato dopo pochi minuti dall’inizio delle ricerche: i due bagnanti, infatti, sono stati avvistati poco dopo mentre, a nuoto, dirigevano verso la spiaggia.
L’evento si è pertanto concluso positivamente ma gli uomini della Guardia Costiera ricordano l’importanza “di non avventurarsi in mare senza essere opportunamente vigilati o comunque in contatto con i propri familiari o amici, al fine di consentire, al verificarsi di situazioni di emergenza, di attivare immediatamente i soccorsi”.