Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pro Recco, il portiere Francesco Massaro rientra dal prestito

"Entusiasta e motivato, ci toglieremo molte soddisfazioni"

Recco. È pronto a difendere i pali della Pro Recco dopo due anni in prestito, prima a Sori in Serie A1 e poi a Chiavari in Serie A2. Francesco Massaro, classe 1998, completerà la batteria dei portieri biancocelesti per la stagione 2017/18.

Prenderà il posto di Massimo Dufour, lasciato libero dal club, al fianco di Stefano Tempesti e Goran Volarevic, due mostri sacri a cui rubare i segreti del mestiere per affermarsi ai massimi livelli.

Diciannove anni da compiere il 23 settembre, per il rapallese si tratta di un’opportunità unica: “Sono entusiasta, non ho esitato un attimo quando il presidente Felugo mi ha prospettato la possibilità di entrare in rosa. Arrivo con grandi motivazioni: voglio continuare a crescere dopo due esperienze comunque positive a Sori e Chiavari; sono convinto che anche a livello di collettivo faremo bene e ci toglieremo molte soddisfazioni“.

A dispetto della giovane età, Massaro ha già partecipato a diversi collegiali del Settebello e fatto parte dei tredici che a dicembre hanno affrontato e battuto la Russia, a Ruza, in World League. Talento che da settembre metterà al servizio anche di mister Vujasinovic.

Il suo portiere modello è un mix tra Tempesti e l’ungherese Nagy, fresco campione d’Europa con lo Szolnoki: “Tempesti per la tecnica, Nagy per la grinta e la carica che trasmette ai compagni, ma alla Pro Recco potrò allenarmi anche con Volarevic, un altro grande portiere che insieme a Stefano potrà insegnarmi tantissimo”.

Pregi e difetti? “La mia qualità migliore forse è la copertura della porta viste le lunghe leve, ma sono consapevole di dover lavorare ancora su molti aspetti“.