Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Multedo, anziano morto in mare, non c’era il bagnino ma solo il cartello previsto dall’ordinanza foto

Ad accorgersi del cadavere e chiedere aiuto è stata una bagnante, la spiaggia libera è da poco stata classificata come balneabile

Più informazioni su

Genova. Un uomo di 77 anni, originario di Fivizzano ma residente a Genova, è morto intorno poco dopo le 12e30 di oggi mentre nuotava in mare presso la spiaggia di Multedo, vicino a Pegli, nel ponente cittadino.

Il comune di Pietra Ligure premia Sebastiano Gravina, capocannoniere del campionato di calcio dedicato ai non vedenti

L’anziano è stato notato da un’altra frequentatrice del litorale la quale, da sotto l’ombrellone, si è accorta che qualcosa non andava nel modo in cui il corpo del bagnante stava a galla. La donna ha quindi allertato i soccorsi.

L’automedica e i militi di una pubblica assistenza sono immediatamente intervenuti ma non c’è stato nulla da fare. Sul posto anche la Guardia Costiera per gli accertamenti sull’accaduto. A stroncare il 77enne probabilmente il caldo e quindi i problemi a esso legati.

La spiaggia di Multedo, balneabile in maniera ufficiale proprio dallo scorso aprile – proprio nei giorni scorsi sono stati posizionati i gavitelli che delineano lo spazio per la balneazione – è una di quelle “libere” dove il Comune ha deciso di posizionare un addetto al salvataggio, un bagnino. Il servizio, gestito dalla Bagni Marina Srl, dovrebbe essere attivo dal primo agosto. La stessa Bagni Marina questa mattina ha confermato di avere preso in carico l’attività a Multedo.

Stamani, al momento della morte del pensionato, però, non c’era alcun bagnino. Dalla Capitaneria di Porto di Genova spiegano che “in caso di “spiaggia libera”, in assenza di addetti al salvataggio, è sufficiente e obbligatoria la presenza di un’adeguata cartellonistica esplicativa”.