Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

L’Entella affronta il Perugia, Castorina: “I nuovi si stanno inserendo bene, in attacco saremo imprevedibili” risultati

Appuntamento alle ore 20,30 al Comunale; ventitré i biancocelesti convocati

Chiavari. Rifinitura senza intoppi quella svolta questo pomeriggio al Comunale. Al termine dell’allenamento mister Castorina ha redatto la lista dei calciatori convocati: 23 i biancocelesti arruolati. Fuori De Luca squalificato e il lungodegente Havlena.

Ecco l’elenco. Portieri: Iacobucci, Paroni. Difensori: Ceccarelli, Pellizzer, Benedetti, Zucchetti, Belli, De Santis, Baraye, Zigrossi. Centrocampisti: Di Paola, Nizzetto, Palermo, Troiano, Ardizzone, Currarino, Cleur, Alluci, Aramu. Attaccanti: Diaw, Mota Carvalho, La Mantia, Luppi.

Toccherà a Luigi Pillitteri di Palermo dirigere Entella-Perugia, in programma domani alle ore 20,30. Sarà affiancato dalla coppia di assistenti composta da Dario Cecconi (Empoli) e Marco Scatragli (Arezzo); quarto ufficiale sarà Nicolò Cipriani (Empoli).

Gianpaolo Castorina commenta così l’inserimento dei nuovi giocatori: “Tutto procede molto bene, i ragazzi hanno trovato un ambiente pronto ad accettarli, perché è una squadra che come ho sempre detto ha un gruppo importante all’interno e quindi nessuno farebbe fatica ad ambientarsi. E’ chiaro che loro provengono da situazioni ambientali diverse dalla nostra, quindi credo sia giusto concedergli il giusto tempo per ambientarsi. Chiavari in questo agevola, però comunque sia non è mai facile inserirti in un gruppo in corsa, in una città nuova. Sono molto soddisfatto del loro atteggiamento; è chiaro che sotto il profilo delle cose che dovremo cercare di andare a fare non c’è stato tantissimo tempo. Però credo che la voglia che avranno di mettersi in mostra potrà sopperire ad alcune situazioni che non conosceranno benissimo”.

Nel frattempo la Virtus Entella ha perfezionato l’accordo con la Ternana per la cessione a titolo temporaneo con opzione di riscatto del diritto alle prestazioni sportive di Luca Tremolada, centrocampista nato il 25 novembre 1991.

Una rivoluzione soprattutto in attacco. “Credo che l’imprevedibilità ci sarà – spiega Castorina – perché comunque sono giocatori che stanno giocando insieme da poco tempo e abbiamo delle situazioni un po’ differenti rispetto a quando c’era Francesco Caputo. Credo che l’effetto sorpresa un po’ ci possa essere; quello che più conta non è tanto la conoscenza delle nozioni ma lo spirito con cui tutti e venticinque andremo in campo per cercare di fare un qualcosa in più del Perugia“.

Gli umbri hanno fatto un ottimo pre campionato. “Siamo consapevoli che incontriamo una squadra forte, che ha cambiato ma ha cercato di migliorarsi. Ha un centrocampo molto folto che le consente di fare diversi cambi, perché ha i doppioni in ogni ruolo e sono giocatori molto importanti. Davanti ha due attaccanti che per la categoria sono un lusso, come Di Carmine e Cerri. Ha qualche giovane di bella speranza che ha la voglia di mettersi in mostra e qualche anziano che è anni e anni che ha giocato tra B e A. Credo che abbiano un mix importante, inoltre il loro pre campionato è stato molto dignitoso – conclude l’allenatore – quindi credo che abbiano delle motivazioni altissime“.