Pausa estiva

Gitiesse Eaton, scintille tra Pd e Confindustria: “Atteggiamento inaccettabile”

La protesta dopo un nuovo rinvio delle trattative fino al 21 agosto

protesta gitiesse

Genova. Il Partito Democratico si scaglia contro Confindustria. Al centro della polemica il rinvio al 21 agosto da parte dell’Associazione degli Industriali di tutte le trattative. Un comportamento considerato “inaccettabile”.

“La VI Commissione consiliare del Comune di Genova, il 3 agosto scorso, a fronte della drammatica situazione in cui versano i lavoratori della Gitiesse Eaton e dopo aver accolto in toto le istanze dei loro rappresentanti, ha chiesto gli assessori competenti che venisse aperto un tavolo permanente (senza alcuna interruzione per le ferie estive) tra Confindustria, Regione e Comune – si legge nella nota stampa diffusa dalla segreteria del Partito Democratico – Lunedì 7 agosto sono scaduti i 45 giorni per la trattativa sindacale e le parti non hanno trovato un accordo. Da oggi iniziano i trenta giorni di trattativa che dovrebbe avvenire in Regione, ma Confindustria, per il momento, dice di non poter impegnarsi a dare la propria disponibilità fino al 21 di agosto”.

Una mancata disponibilità che complica la trattativa e rischia di esasperare gli animi in una situazione già difficile: “Riteniamo inaccettabile l’atteggiamento dell’Associazione degli industriali e chiediamo all’assessore competente, Paola Bordilli, e allo stesso sindaco Marco Bucci di attuare tutte le azioni necessarie affinché la trattativa inizi subito, nel rispetto dei 31 lavoratori e delle loro famiglie che stanno affrontando una situazione drammatica”.

leggi anche
gitiesse sciopero 26 luglio
31 licenziamenti
Gitiesse, nessuna convocazione prima del 29 agosto: “Vanno tutti in ferie dimenticandosi dei lavoratori”
protesta gitiesse
Accordo
Gitiesse, licenziamenti confermati ma i lavoratori avranno un paracadute economico