L'appello

Galliera, M5S chiama cardinal Bagnasco, revochi il licenziamento di Tullio Rossi

L'uomo era stato mandato a casa dopo aver reso nota la vicenda dei camici con il chip incorporato

alice salvatore galliera

Genova. “Il cardinale Angelo Bagnasco, alla Guardia, si è rivolto politica, perché metta al sicuro le famiglie dalla disoccupazione e dalla sempre più grave crisi economica: c’è una famiglia composta da genitori, e quattro figli di 2,5,16 e 20 anni che rischia di trovarsi di colpo senza reddito e dignità, quella di Tullio Rossi”.

Alice Salvatore, portavoce regionale M5S, chiede al cardinale di “mettere in pratica ciò che predica”. In che modo? “Revocando il licenziamento di Tullio Rossi dall’ospedale Galliera”. Il sindacalista era colui che aveva fatto uscire allo scoperto la notizia dei camici microchippati innescando un procedimento disciplinare a suo carico e poi al licenziamento. L’ospedale Galliera, ricordiamo, è di proprietà della Curia.

“La colpa di Tullio Rossi? Aver denunciato quella che riteneva un’ingiustizia – scrive Salvatore – chiediamo al cardinale Bagnasco di ripensarci e di fare tutto ciò che è nella sua autorità per evitare il licenziamento”.

Più informazioni
leggi anche
galliera ospedale corsia
Usb
Caso Tullio Rossi, iniziano i procedimenti: martedì presidio solidale al Galliera
tullio rossi
Sostegno
Caso Tullio Rossi, tre mesi di sospensione: Usb lancia la cassa di solidarietà