Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Calore, entro il 2100 due abitanti su tre in Italia potrebbero essere a rischio vita previsioni

La proiezione, elaborata per la commissione europea da un gruppo internazionale di ricercatori, lancia l'allarme

Più informazioni su

Genova. Ondate di calore, inondazioni, tempeste e altri eventi estremi (in primis le ondate di calore) potrebbero mettere a rischio, entro fine secolo, la salute di due europei su tre, pari a 351 milioni di persone, mentre il numero di decessi dovuti al clima aumenterà di 50 volte passando da 3’000 decessi l’anno nel periodo tra il 1981 e il 2010 a 152’000 morti l’anno attesi per il periodo 2071-2100.

A dirlo sono le proiezioni dei ricercatori del centro comune di ricerca della Commissione europea pubblicate il 5 agosto sulla rivista The Lancet Planetary Health, sviluppate per 28 Stati europei più Svizzera, Islanda e Norvegia. A essere più colpiti saranno gli abitanti dell’Europa meridionale, quindi anche l’Italia.

A subire le maggiori conseguenze, secondo lo studio, saranno i paesi dell’Europa del Sud, tra cui anche l’Italia, colpiti soprattutto da ondate di caldo killer.

Il comune di Pietra Ligure premia Sebastiano Gravina, capocannoniere del campionato di calcio dedicato ai non vedenti

“A causare il 99% dei morti dovuti a condizioni meteo eccezionali saranno le ondate di calore – evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, analizzando lo studio, e auspicando una “presa di coscienza” da parte delle amministrazioni statali e comunitarie.

Quindi, forse, il caldo insopportabile di questa strana estate genovese potrebbe essere il preludio di una lunga serie di afosissime estate. Prepariamoci, ci sarà da sudare.