Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Calcio a 5, Serie B: Cdm Futsal Genova ai nastri di partenza

La società del presidente Matteo Fortuna ha unito le forze con il Tigullio ed è stata ripescata

Genova. Quattordici squadre in Serie A, 22 in Serie A2, 92 in Serie B. Questi i numeri del calcio a 5 maschile per la stagione 2017/18.

Il Cdm Futsal Genova di fatto ha unito le proprie forze con il Tigullio ed è stato ripescato. E’ stato inserito nel girone C, che annovera 11 squadre. Le altre partecipanti sono Città di Massa, Bulls San Giusto, Poggibonsese, Montecalvoli, Futsal Pistoia, Sangiovannese, Elba, Sant’Agata, Olimpia Regium, Bagnolo.

Il campionato avrà inizio sabato 7 ottobre e terminerà sabato 14 aprile. Soste dal 23 al 30 dicembre e poi 13 gennaio, 10 febbraio, 24 marzo, 31 marzo.

Saranno promosse in Serie A2 le vincenti dei rispettivi gironi. Ulteriori dieci società saranno promosse al termine dei playoff. Retrocederanno nei campionati regionali otto squadre: l’ultima di ogni raggruppamento. Le modalità di playoff e playout saranno note in seguito. I calendari della Serie B saranno pubblicati entro lunedì 21 agosto.

Matteo Fortuna, presidente del Cdm Futsal Genova, dichiara: “Finalmente è arrivata oggi la conferma del ripescaggio al campionato nazionale di Serie B di calcio a 5. Nel ringraziare la Divisione Calcio a 5 per l’occasione ci tengo a comunicare che ci faremo trovare pronti più che mai a questa nuova avventura. Grazie al sodalizio con la Tigullio Calcio potremo unire alla nostra compagine la capacità dirigenziale di Stefano Radice e dei suoi collaboratori oltre a quella tecnica di Stefano Pinto che avrà il compito, insieme a Michele Lombardo, responsabile dell’area tecnica, di amalgamare i migliori giocatori delle due squadre oltre ai nuovi acquisti Mazzariol e Luan Costa che sicuramente ci daranno una marcia in più venendo entrambi da categorie superiori. Nel contempo quest’anno avremo una Juniores nazionale, con staff dedicato di altissimo livello, su cui puntiamo molto perché dovrà diventare la base della prima squadra futura. Infine, ed è la cosa di cui personalmente vado più orgoglioso, abbiamo creato un settore giovanile con due poli al Palaerbe e ai Campanella/Champagnat che vanterà oltre 150 bambini di tutte le leve grazie all’estenuante lavoro svolto da Mino Paoletti, Alessio Guaramonti e Franco Debenedictis”.