Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Bogliasco, hackerato il pannello turistico: immagini porno come benvenuto

La nuova versione del pannello, poi spento dal Comune, ha scatenato l'ironia della rete

Più informazioni su

Genova. Accoglienza “calda” ieri sera per chi era diretto o transitava per Bogliasco. “Benvenuti a Bogliasco”, la scritta sul pannello luminoso prima della galleria nella località turistica di Levante, in serata è sparita per lasciare posto a una serie di eloquenti immagini a sfondo sessuale.

A riportare la “nuova versione” del pannello, avvisati in tempo reale, sono stati i “Cresciuti Disagiati”, la nota pagina Facebook che ironizza le stranezze in salsa genovese del “disagio, politically incorrect, ma senza olio di palma” e che proprio ieri sera ha postato con tanto di foto il “fattaccio”: “qualche hacker autoctono ha sostituito la classica scritta su pannello luminoso “benvenuti a Bogliasco” a destra della galleria con una serie di immagini non male. Abbiamo messo la più pubblicabile, leggermente ritoccata”.

Un post che naturalmente non è passato inosservato ed è stato immediatamente condiviso su varie bacheche Facebook. Scatenati i commenti in rete, tra ironia, doppisensi e risate.

E la conferma arriva oggi direttamente dal Comune di Bogliasco. “Mi hanno avvisato ieri sera – spiega Luca Pastorino, ex sindaco e consigliere comunale – ho subito contattato il sindaco e la ditta con cui abbiamo in concessione il pannello, che mi ha confermato l’hackeraggio”.

In effetti già il giorno prima era stato registrato un accesso anomalo, ma la violazione è riuscita solo ieri sera. Appena verificata l'”anomalia”, il pannello è stato definitivamente spento alle 21.45.

“Il fatto che siano entrati nel sistema è preoccupante – conclude Pastorino – la prendiamo come uno scherzo estivo, che ha fatto divertire qualcuno e che ha comunque richiamato l’attenzione sulla nostra Bogliasco”.