Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Aster, Fanghella: “Il blocco delle assunzioni è solo temporaneo”

L'assessore in Commissione afferma che Aster assumerà il personale necessario, sulla base di un progetto che gli uffici del Comune elaboreranno insieme all’azienda

Più informazioni su

Genova. “Le assunzioni di personale per Aster sono solo sospese, in attesa di uno studio sulle condizioni dell’azienda”. Lo dice Paolo Fanghella, assessore ai Lavori pubblici e alle manutenzioni, alla commissione V Territorio e sviluppo delle vallate, presieduta da Marta Brusoni (Vince Genova).

Invitati all’incontro, i sindacati segnalano l’assoluta urgenza di assumere dieci elettricisti per supplire alle gravi carenze di organico per il pronto intervento; dai numerosi interventi dei commissari emerge la realtà di Aster nel recente passato, nel presente e in prospettiva.

L’azienda, come le altre partecipate, ha subito per esigenze di bilancio una decurtazione dei trasferimenti dal Comune del 15 per cento. Gianni Crivello (Lista Crivello), Stefano Bernini e Alessandro Terrile (Pd) ricordano che la precedente maggioranza aveva assunto l’impegno a integrare i finanziamenti tra luglio e novembre e auspicano che la nuova giunta assuma a sua volta tale impegno. Aster ha un grande valore, anche per la competenza tecnica e per la profonda conoscenza del territorio del suo personale; ha perciò assolutamente bisogno di nuove assunzioni, come sottolineano in particolare Paolo Putti (Chiamami Genova), Fabio Ceraudo (M5s) e Mauro Avvenente (Pd), mentre Claudio Villa (Pd) suggerisce che oltre alle assunzioni si ricorra alla mobilità interaziendale prevista da una delibera del 2015.

Altri interventi suggeriscono possibili sviluppi per l’azienda. In particolare Enrico Pignone (L.Crivello) sottolinea l’importanza di Aster anche in relazione alle esigenze della città metropolitana.
Qualche interrogativo emerge dagli interventi di Lorella Fontana (Ln), che ricorda che il contratto di servizio risale alla gestione Pericu e perciò dovrebbe forse essere rivisto, di Stefano Costa (Vince Genova) che chiede se il Comune consideri Aster fondamentale per il futuro della città, di Stefano Giordano (M5s) che lamenta una certa confusione nelle competenze dei vari soggetti che intervengono in città in caso di urgenza.

Pietro Salemi (L.Crivello), infine, sollecita che siano al più presto definiti i tempi della decisione.
Nelle repliche Fanghella accoglie le indicazioni della commissione e afferma che Aster assumerà il personale necessario, sulla base di un progetto che gli uffici del Comune elaboreranno insieme all’azienda. Nell’intenzione del Sindaco e della Giunta, sarà un’azienda moderna ed efficiente e diventerà, insieme ad Amiu, Amt e Iren, uno dei fiori all’occhiello di Genova.