Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Agenzia delle Entrate, zero cartelle sotto l’ombrellone: oltre 8 mila sospese a Genova

Più informazioni su

Liguria. Zero cartelle sotto l’ombrellone. Nel periodo di Ferragosto, Agenzia delle entrate-Riscossione sospenderà l’invio degli atti destinati a migliaia di contribuenti di Genova e della Liguria, “per ridurre al minimo i disagi in un periodo particolare dell’anno”.

Dal 7 al 20 agosto l’Agenzia, guidata dal presidente Ernesto Maria Ruffini, ha disposto, d’intesa con gli operatori postali, il blocco della notifica di 12.673 atti che sarebbero altrimenti arrivati per posta, a cui aggiungere i 2.237 previsti con posta elettronica certificata (pec), per un totale, in Liguria di poco inferiore a 15 mila cartelle e avvisi che invece saranno “congelati”.

La notifica riprenderà dopo il periodo di sospensione che, ovviamente, non sarà e non potrà essere un blocco totale perché alcuni atti inderogabili (circa 460) dovranno essere, comunque, inviati.
Ma veniamo al dettaglio dei numeri. A Genova e provincia saranno sospesi complessivamente 8.641 cartelle e avvisi, a Imperia 2.527, a Savona 2.282 e infine a La Spezia 1.460.

La Liguria con 14.910 è all’11° posto nella speciale classifica regionale “zero-cartelle” (esclusa la Sicilia dove Agenzia delle entrate-Riscossione non opera), seguita dal Friuli Venezia Giulia (9.956), preceduta da Sardegna, Calabria, Puglia, Emilia Romagna, Piemonte, Veneto, Toscana, Campania e Lombardia. Al primo posto c’è il Lazio con circa 110 mila atti sospesi.

Tra le province, Genova è al 7° posto subito dopo Salerno e Firenze, mentre in testa troviamo Roma con 90.468 atti sospesi nelle due settimane di Ferragosto.