Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Accampamenti abusivi, wc estemporanei e senza dimora: maxi operazione anti degrado tra centro e Sampierdarena

In azione la Municipale con l'ausilio di Aster e Amiu

Più informazioni su

Genova. Nuovi controlli anti-degrado nel centro storico e a Sampierdarena. Gli interventi – voluti dall’assessore Stefano Garassino – hanno avuto come obiettivo il risanamento di aree dove, l’insediamento di persone senza fissa dimora o di passaggio a Genova, ha accresciuto incrementato attività illecite e determinato forti criticità dal punto di vista igienico.

Nel centro cittadino, il 27 luglio sono state allontanate nove persone che bivaccavano nell’area adiacente il palazzo della Regione Liguria e nei vicini giardini Baltimora. Uno di essi, riconosciuto come persona con obbligo di non soggiornare a Genova, è stato denunciato per non aver ottemperato alle prescrizioni. Dopo l’allontanamento gli agenti hanno chiesto la bonifica dei luoghi, portata a termine dagli operatori Amiu, che hanno riempito con le masserizie un intero autocarro.

Sempre in centro, questa volta in piazza Acquaverde, davanti alla stazione ferroviaria di Principe, il 3 agosto sono state allontanate sette persone insediatesi nei giardini della piazza.

Nel quartiere di Sampierdarena, il primo agosto, sono state allontanate due persone che avevano preso dimora su una panchina di via Cantore, le persone sono state sanzionate ai sensi del Regolamento di Polizia Urbana.
Il tre agosto in piazza Settembrini gli agenti hanno fermato e sanzionato un uomo per ubriachezza molesta mentre nei giardini Costa, sotto il Matitone hanno allontanato 15 persone che da giorni avevano costruito una sorta di dormitorio sotto gli alberi. In questo caso, oltre alla bonifica dei luoghi da parte di Amiu, la Polizia Municipale ha segnalato ad Aster l’opportunità di organizzare una attività periodica di manutenzione dei giardini, per scongiurare nuovi insediamenti.

Il quattro agosto sono state allontanate dalle loro masserizie tre persone che bivaccavano in piazza Dogane, anche in questo caso Amiu è poi intervenuta riempiendo un autocarro di rifiuti. Nel pomeriggio, gli agenti del secondo distretto hanno allontanato diversi furgoni di veicoli stranieri che stazionavano da giorni nella zona di via Albertazzi in attesa di partenza per la Tunisia. Inoltre era stata occupata parte dell’area delimitata dismessa, anche questa utilizzata indebitamente per bivaccare ed espletare le funzioni fisiologiche. Addirittura sul posto era stato allestita una sorta di WC privo di qualunque efficacia sanitaria.

Amiu ha portato via un altro autocarro pieno di rifiuti e ha rimosso il WC “osceno” eliminandolo dalla vista dei turisti provenienti dall’Italia e dall’Europa. La municipale sta contattando anche i nuovi proprietari affinché si facciano carico della vigilanza sull’area.

In tutti gli interventi è stato ripristinato il decoro dei luoghi con la rimozione di cartoni, materassi e altre masserizie in pessime condizioni igieniche.

A questo bisogna anche aggiungere l’attività di monitoraggio e controllo, attraverso puntuali riscontri sul territorio e sorveglianza video, per la lotta al fenomeno delle discariche abusive. Gli operatori del secondo distretto, hanno mantenuto l’attenzione su alcuni punti notoriamente utilizzati per l’abbandono di queste tipologie di rifiuti e, con la pronta rilevazione dei depositi e grazie all’ausilio delle telecamere di sorveglianza, analizzando diverse di ore di registrazioni sono risaliti agli autori di 4 casi di getto di rifiuti speciali in via Balleydier, e di un altro caso in via Gioberti. I trasgressori sono stati sanzionati ai sensi dell’articolo 10 c. 3 e 4 del regolamento gestione rifiuti.