Quantcast
Prevenzione

Ville storiche, Comune di Genova mette sul piatto 100mila euro in più per stabilità geologica

La nuova giunta ha accantonato più soldi per interventi dedicati a prevenire l'erosione dei suoli edificati

Genova. La Giunta comunale ha approvato nella seduta di martedì 25 luglio, su proposta degli assessori Matteo Campora (Ambiente) e Paolo Fanghella (Lavori pubblici e Manutenzioni), una variazione di alcuni progetti, relativi a Villa Durazzo Pallavicini e Villa Doria, per l’accesso ai contributi regionali previsti dal Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020.

Le variazioni riguardano lavori di sistemazione dei terreni per prevenire fenomeni di erosione e di instabilità geologica.

Rispetto ai progetti precedenti, approvati con una deliberazione di Giunta del 6 giugno 2017, si prevede uno stanziamento maggiorato di quasi 26mila euro per Villa Pallavicini (importo totale 117mila euro circa) e di quasi 72mila euro per Villa Doria (cifra complessiva circa 281mila euro). Sono quindi circa 100mila euro in più rispetto a quanto precedentemente stabilito dalla precedente amministrazione.

Inalterati progetti e stanziamenti per Villa Duchessa di Galliera (132.664,55 euro) e il Piano di Assestamento Forestale (quasi 116mila euro).

Le finalità del Programma di Sviluppo Rurale (PSR), a cui l’Amministrazione comunale ha chiesto i finanziamenti, sono orientate a promuovere investimenti nello sviluppo e nel miglioramento delle aree forestali.

“Consideriamo l’adozione di questa variazione molto importante – dichiarano gli assessori Campora e Fanghella – Nei Parchi storici di Villa Doria e Villa Durazzo Pallavicini gli incendi verificatisi in questo inverno hanno distrutto una porzione significativa della componente arborea. Con questo provvedimento, oltre a prevenire l’erosione dei terreni, intendiamo creare anche fasce tagliafuoco verdi che possano costituire una barriera nel caso si verificassero episodi analoghi”.