Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Torna la Barcarolata di Sestri Levante, oltre la “paura” tutte le misure speciali di sicurezza

Uno degli appuntamenti più spettacolari e attesi dell'estate rivierasca si ripresenta dopo le misure imposte dagli ultimi decreti post piazza San Carlo

Più informazioni su

Genova. È ai blocchi di partenza l’edizione 2017 della Barcarolata, manifestazione di punta dell’estate di Sestri Levante e che, ogni ultima domenica di luglio attira nella Bimare un numeroso pubblico di affezionati e curiosi pronti ad ammirare le imbarcazioni addobbate per l’occasione da residenti e turisti e lo spettacolo pirotecnico conclusivo.

Il grande successo e l’aspettativa che questo evento crea ogni anno ha fatto nascere una serie di manifestazioni collaterali che vengono proposte ai frequentatori di Sestri Levante non solo domenica 30 luglio ma anche nei giorni precedenti. Si comincia quindi domani, venerdì 28 luglio, alle 21, con il “Tango in Baia”: una serata dedicata al tango argentino, ballato a piedi nudi sulla sabbia della baia del Silenzio, sia su musiche tradizionali che più moderne. Sabato 29, sempre alle 21, per i più sportivi è in programma il “Testa a testa di canotaggio in notturna”. Domenica AISA Liguria Onlus proporrà “Paella e sangria” in piazza Matteotti, momento dedicato alla raccolta fondi e alle 17 comincerà l’animazione per i bambini.

L’inizio della sfilata è fissato alle 21.30 e si concluderà con la premiazione dei partecipanti, al termine della quale, intorno alle 23.30, sarà possibile ammirare il consueto e amatissimo spettacolo pirotecnico.
La Barcarolata, in considerazione del notevole afflusso di pubblico che porta ogni anno alla città, è stata
inclusa nell’elenco delle manifestazioni che necessitano della definizione di un piano di sicurezza ad hoc, in ottemperanza di quanto disposto dal Prefetto nel mese di giugno.

Il comune di Pietra Ligure premia Sebastiano Gravina, capocannoniere del campionato di calcio dedicato ai non vedenti

La definizione delle misure di safety è stata impostata dal Comune con la Polizia Municipale e il settore eventi ed è stata preceduta da un confronto sui punti di rispettiva competenza con la Compagnia dei Carabinieri, la Guardia Costiera di Sestri Levante, e la Guardia di Finanza che assicureranno la propria presenza all’evento.

Sono state concordate le opportune modalità di comunicazione per assicurare un efficace coordinamento
con le attività della Polizia Municipale e della società incaricata del servizio di sicurezza. Per realizzare un adeguato controllo e indirizzamento dei flussi sono stati individuati (e definiti come
“varchi”) i punti di accesso e di esodo del pubblico rispetto alla zona di stazionamento, nonché i principali snodi della viabilità pedonale per i quali è previsto un presidio organizzato. A ciascuno dei seguenti punti sono preposte una o più unità di personale di servizio (operatori professionali) con il compito di assicurare l’osservanza delle misure di regolazione dei flussi previste nel piano; il servizio è affidato a “Security & Project” srl.

Gli operatori saranno tutti collegati via radio tra di loro e in collegamento con le Forze dell’Ordine presenti, in modo che – laddove si creino situazioni di emergenza in punti particolari – gli operatori possano ottenere il necessario supporto nello svolgimento dei compiti affidati per l’attuazione delle misure di sicurezza.

L’accesso veicolare al centro storico (viale Rimembranza) sarà interdetto dalle ore 20.00 sino a fine evento, con eccezione per i proprietari o utilizzatori di unità immobiliari e per gli ospiti delle strutture ricettive. Sarà presente un mezzo idoneo ad impedire fisicamente l’accesso dei veicoli.

Nelle aree di stazionamento del pubblico verranno esposti idonei e ben visibili cartelli con l’indicazione delle vie di esodo. Saranno presenti 18 addetti professionali, collocati inizialmente nei punti indicati nella planimetria allegata. Il collegamento via radio degli addetti consentirà di modificarne la collocazione a seconda delle esigenze, in base alle direttive impartite dal Comandante della Polizia Municipale. Oltre al controllo e alla regolazione dei flussi, gli addetti sono incaricati di prevenire l’introduzione nella zona di stazionamento del pubblico di contenitori in vetro e, più in generale, di oggetti pericolosi o atti a offendere.

È prevista la presenza di tre ambulanze con i presidi sanitari di pronto intervento in vicolo Miramare (Galleria Rizzi) e in piazza Matteotti, rispettivamente in prossimità del Palazzo Municipale e della chiesa di S.Maria di Nazareth .

Nel momento in cui l’affollamento delle aree di stazionamento del pubblico dovesse raggiungere la soglia di sicurezza verrà attivato il blocco degli accessi. Gli operatori addetti ai varchi, avvisati via radio, informeranno le persone dirette verso la Baia che la zona è satura e le inviteranno, per motivi di sicurezza, a defluire verso piazza Matteotti o viale Rimembranza e comunque a non stazionare ai varchi. Ove si rendesse necessario per ragioni di ordine pubblico, gli operatori della sicurezza potranno ricevere sostegno dalle Forze dell’Ordine presenti

Nel caso in cui si verifichi, all’interno delle zone di stazionamento del pubblico, un evento critico tale da richiedere l’evacuazione della Baia, verrà interrotto lo spettacolo e sarà diffuso dal centro operativo presso il palco un messaggio di servizio con l’invito al pubblico ad abbandonare l’area utilizzando le vie di esodo segnalate. Gli operatori addetti ai varchi inviteranno il pubblico presente ai varchi e nelle zone limitrofe a sfollare verso viale Rimembranza attraverso piazza Matteotti e vico Lombardo.

Per l’esodo dalle zone A, B e C segnalate nella planimetria allegata, sono disponibili i varchi 1, 2 e 3
(rispettivamente: via Portobello, via Byron e via Andersen). L’uso di tali vie consente una dispersione in
tempi brevi del pubblico nelle due piazze Matteotti e, più oltre, nel viale Rimembranza sgombro di traffico
automobilistico.

Per l’esodo dalla zona D e dall’area di via Cappuccini è disponibile la direttrice di via Palestro e vico
Lombardo per la dispersione in Viale Rimembranza. Per un ulteriore decongestionamento della zona può
essere utilizzata come via di esodo complementare la Via Cappuccini /Piazza Marsala per confluire nella via
di esodo di Via Miramare