Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il sindaco Bucci incontra il questore. Su corso Quadrio: “Tre soluzioni al vaglio, decisione entro pochi giorni”

Sindaco e questore hanno parlato di migranti, sicurezza e della collaborazione tra municipale e forze di polizia

Genova. “Ci sono tre soluzioni al vaglio dei tecnici per corso Quadrio. Entro qualche giorno avremo la soluzione definitiva. Sarà un posto al coperto, con servizi igienici e al riparo dalla pioggia e aperto a tutti come un vero e proprio mercato di seconda mano”. Lo ha detto il sindaco di Genova Marco Bucci a proposito dello spostamento del mercatino di Corso Quadrio al termine dell’incontro che questa mattina ha avuto con il questore Sergio Bracco. Di corso Quadrio si parlerà in dettaglio nell’incontro del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica che si terrà giovedì mattina.

Il comune di Pietra Ligure premia Sebastiano Gravina, capocannoniere del campionato di calcio dedicato ai non vedenti

Nell’incontro di oggi, il primo a due e durato una quarantina di minuti, il questore e il sindaco hanno fatto il punto sui problemi della città e sulla collaborazione tra amministrazione e forze dell’ordine.

“Abbiamo anzitutto parlato di controllo sociale – ha spiegato Bucci – visto che i cittadini stessi vogliono aiutare il controllo sul territorio e, attraverso un sistema di comunicazione rapir, potranno segnale tutte le cose che non vanno bene per favorire l’intervento delle forze dell’ordine. E’ una campagna che inizieremo a breve per far sì che ci sia la partecipazione diretta del cittadino al miglioramento della sicurezza del territorio”.
Bucci ha anche ricordato come la polizia municipale non sia ancora collegata al sistema del 112, “ma abbiamo già dato tutte le disposizioni affinché l’inserimento possa avvenire nel più breve tempo possibile per avere tutte le forze dell’ordine collegate”.

A proposito della polizia locale Bucci ha ribadito che il corpo sarà rafforzato da nuove assunzioni: ” Non ho ancora messo a punto la strategia finale con il comandante – ha spiegato il sindaco – ma a breve avremo nuove assunzioni per la Polizia municipale anche perché nel giro di due anni avremo parecchi pensionamenti, per cui dobbiamo assolutamente assumere presto per addestrare in tempo le nuove leve”.

Tra i temi dell’incontro anche l’accoglienza profughi: “Faremo tutto il possibile per trasformare l’accoglienza in integrazione. E’ questo il vero step per consentire ai migranti di stare nel territorio: l’accoglienza da sola non basta. Saremo, non voglio dire severi, ma estremamente attenti al fatto che i processi di integrazione giungano veramente a compimento. A breve annunceremo programmi dettagliati anche su questo, datemi ancora una settimana, dieci giorni”.

Dal canto suo il questore Bracco ha ribadito la piena collaborazione con l’amministrazione e con la polizia municipale: “Ho detto al sindaco che la nostra collaborazione sarà piena e leale nell’interesse della città”. Circa le richiesta del Comune di una maggior sicurezza il questore ha ribadito: “Noi siamo in numero adeguato per qualsiasi esigenza ma è chiaro che se avessimo più uomini a disposizione sarebbe meglio. Con gli uomini che abbiamo possiamo comunque garantire la sicurezza di questa città e lo stiamo facendo”.