Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sestri Levante, “guerra” ai mozziconi di sigaretta: arrivano i portacenere tascabili

Sindaco Ghio: "lasciare i mozziconi di sigaretta in spiaggia o a terra è un grande segno di inciviltà e di mancanza di rispetto, degli altri ma anche di se stessi"

Più informazioni su

Sestri Levante. Sestri Levante è bella, non buttarla a terra”. Si intende la sigaretta, l’onnipresente mozzicone lanciato dal fumatore più o meno incallito su marciapiedi e soprattutto, di questa stagione, spiagge.

Il comune rivierasco, che della raccolta differenziata ha fatto un primato, prova a trasformare la cattiva abitudine in percorso virtuoso, con una campagna di sensibilizzazione ad hoc.

“Utilizza gli appositi portacenere oppure richiedi gratuitamente il portacenere tascabile”, l’invito del Comune. Lo speciale astuccio sarà disponibile presso gli uffici comunali, Mediaterraneo servizi, ufficio informazioni turistiche.

“Il percorso della Strategia Rifiuti Zero – dichiara Valentina Ghio, sindaca di Sestri Levante – è fatto di tante azioni, alcune grandi, come l’inaugurazione del Centro di Raccolta Urbano e del Mercato del Riuso, altre più piccole ma altrettanto importanti, come la distribuzione degli astucci per i mozziconi di sigaretta che inizierà a breve. Cerchiamo in questo modo di aiutare i cittadini e chi frequenta Sestri Levante a collaborare con l’Amministrazione a mantenere la città e le sue spiagge il più pulite possibile: lasciare i mozziconi di sigaretta in spiaggia o a terra è un grande segno di inciviltà e di mancanza di rispetto, degli altri ma anche nei confronti di se stessi visto che si sporcano e si inquinano i luoghi che frequentiamo giornalmente.”

L’iniziativa nasce dopo aver ottenuto il contributo regionale legato ai progetti di raccolta differenziata e agli obiettivi raggiunti, da utilizzare anche per attività di sensibilizzazione e campagne informative.

Così il Comune, di concerto con l’ufficio Ambiente, ha disposto l’acquisto di 1.500 astucci ecocompatibili per la raccolta dei mozziconi di sigaretta che verranno messi in distribuzione gratuita presso gli uffici comunali, l’urp, l’ufficio informazioni turistiche e gli uffici di Mediaterraneo Servizi a partire da questa settimana.

Di pari passo avvierà la campagna di sensibilizzazione contro l’abbandono dei mozziconi: volantini, locandine e avvisi presso i cestini gettacarta (quasi tutti muniti di spegnisigaretta e raccoglitore). Sarà anche disponibile una vetrofania per i titolari di attività commerciali che vorranno distribuire l’astuccio all’interno (l’elenco sarà pubblicato sul sito istituzionale). Verranno inoltre installati 5 nuovi contenitori spegnisigaretta nei pressi delle spiagge.

La campagna “Sestri Levante è bella, non lasciarla a terra!” comincia in concomitanza con l’arrivo dei dati relativi ai primi 6 mesi del 2017 della raccolta rifiuti che attestano la percentuale di differenziazione a un ottimo 75,96% in leggero aumento rispetto agli stessi mesi dell’anno precedente.

Proseguono inoltre controlli e sanzione dei comportamenti scorretti, per colpire chi abbandona i sacchetti per la raccolta domestica accanto ai cestini gettacarta, alle campane del vetro e presso le batterie di cassonetti a servizio delle spiagge: i verbali emessi nel solo mese di luglio sono pari a 30.

Proprio a questo proposito, per contrastare l’abbandono dei sacchetti di rifiuti da parte dei turisti che frequentano Sestri Levante, l’Amministrazione Comunale invierà una comunicazione a tutte le agenzie immobiliari in cui chiederà di esporre una informativa chiara all’interno degli appartamenti affittati a uso turistico, in cui vengano spiegate le modalità relative alla raccolta rifiuti cittadina.

“E’ un cammino di civiltà, di sostituzione di cattive abitudini con pratiche virtuose – sottolinea l’Assessore all’Ambiente, Paula Bongiorni – I cittadini rispondono bene a questo invito e ciò ci sprona a cercare di migliorare sempre di più. La campagna contro i mozziconi di sigaretta è molto importante per l’ambiente in cui viviamo, si tratta di modificare una abitudine di moltissime persone a favore di una città più pulita.”