Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Prima seduta del consiglio comunale, il giuramento del sindaco Bucci: “Sono emozionato e onorato”

Bucci fa appello ai dipendenti di Tursi e delle partecipate: "Serve la massima disponibilità". Piana eletto presidente del consiglio

Genova. Su il sipario sul primo consiglio comunale dell’era Bucci. Folla di pubblico clima da primo giorno di scuola con sorrisi, un po’ di tensione e tante foto di rito. La seduta come prevede il regolamento è stata presieduta dalla consigliera ‘anziana’, in questo caso la consigliera del Pd Cristina Lodi.

Il comune di Pietra Ligure premia Sebastiano Gravina, capocannoniere del campionato di calcio dedicato ai non vedenti

Dopo la convalida degli eletti i quaranta consiglieri comunali (mancava il consigliere Stefano Bernini, fuori Genova per motivi famigliari) hanno eletto Alessio Piana nuovo presidente del consiglio comunale (sei bianche, due nulle e trentadue schede che hanno riportato il nome dell’ex capogruppo della Lega Nord nello scorso consiglio). “Un numero di voti così importante sul mio nome – ha commentato Piana non appena eletto – mi assegnano ancora una maggiore responsabilità verso il mio ruolo di garantire a tutti la massima possibilità di espressione in quest’aula”. Vicepresidenti del consiglio comunale sono stati eletti Guido Grillo e Pietro Salemi.

“E’ con emozione e grande onore che comincio questa importante avventura – ha detto il nuovo sindaco Marco Bucci in aula subito dopo il giuramento – emozione e onore per chi mi ha dato fiducia, per chi l’ha data a qualcun altro, per chi ha scelto di non andare a votare. Ora vogliamo portare avanti quel progetto di città meravigliosa affinché Genova torni capitale del Mediterraneo” ha detto il sindaco.  “So di avere tutti i riflettori puntati addosso – so che su di me è concentrata l’attenzione di tutti i genovesi e so che da oggi per i prossimi cinque anni abbiamo il dovere di far riavvicinare i genovesi all’istituzione del Comune”.

“Mi sento e voglio essere il sindaco di tutti i genovesi – ha ribadito Bucci – voglio essere il sindaco di chi sta cercando lavoro e magari non lo trova, voglio sviluppare il porto, incrementare l’offerta turistica , far tornare a risplendere il centro storico che è il nostro diamante oggi sotterrato. Voglio essere sindaco di chi vuole risollevare Genova dal degrado, sia per i cittadini sia per i turisti. E per fare questo sarà fondamentale il contributo dei 5300 dipendenti del comune e degli altrettanti lavoratori delle partecipate.: si tratta di una sfida importante per tutti e chiedo a tutti la massima disponibilità”.

 

Prima del consiglio stretta di mano del nuovo sindaco Marco Bucci con l’ex avversario Gianni Crivello che da oggi siede sui banchi dell’opposizione e anche con il portavoce del M5S Luca Pirondini.

 

“Mi auguro di quote che questo clima di serenità prosegua – ha detto il sindaco Bucci prima dell’inizio della seduta – perché siamo tutti sulla stessa nave che deve riuscire ad entrare in porto. Occorre remare tutti nella stessa direzione e non lottare tra di noi visto che in ballo c’è il futuro di 675 mila genovesi tra cui anche il nostro.

Bucci ha anche rassicurato circa che le risorse per Amiu: “Il piano c’è e lo presenteremo alla stampa la prossima settimana – ha spiegato il sindaco – così come prosegue il lavoro per trovare un’alternativa per corso Quadrio. Abbiamo un’ipotesi principali altre due secondarie ma ora stiamo chiedendo a tutti i soggetti coinvolti il loro parere”.