Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sedicenne muore dopo aver preso una pasticca di ecstasy: arrestati i due amici maggiorenni

Ricoverata al Galliera dopo un malore, è peggiorata e morta per arresto cardio circolatorio

Genova. Una ragazza di 16 anni, residente a Chiavari, è morta nella notte dopo aver preso una pasticca di metanfetatamina. La ragazzina insieme a una coetanea si trovava in tarda serata a casa amici in zona San Martino. Nell’appartamento erano presenti due ragazzi maggiorenni tra cui il fidanzato e due ragazze minorenni, una delle quali era lei.

Il gruppo è poi uscito per andare a bere qualcosa in centro ma all’altezza di via San Vincenzo la quindicenne si è sentita male. Sul posto è intervenuta l’ambulanza del 118 e una pattuglia della polizia.

Portata al Pronto soccorso dell’ospedale Galliera purtroppo non c’è stato nulla da fare.

La ragazza ricoverata inizialmente in codice giallo si è infatti improvvisamente aggravata arrivando in coma profondo all’ospedale ed è morta per un attacco cardio circolatorio. La squadra mobile, diretta da Marco Calì, che sta seguendo le indagini, ha informato la Procura della Repubblica e la procura dei minori e ora dovrà capire chi ha dato la pasticca di ecstasy alla ragazzina.

Gli investigatori sono risaliti all’identità del fornitore dello stupefacente, un italiano minorenne presso la cui abitazione, sita nella provincia di Genova, sono stati sequestrati un bilancino di precisione e denaro contante in un quantitativo sospetto. Il minorenne è stato denunciato alla procura dei minori

I due 18enni, tra cui il fidanzato che a loro volta hanno ceduto lo stupefacente acquistato alla 16 enne deceduta, sono stati arrestati.