Quantcast
Nuove normative

Pensioni, appello Cgil: ex dipendenti pubblici potrebbero avere diritto a arretrati quattordicesima

Da quest'anno l'unificazione tra Inps e Inpdap ha portato all'erogazione automatica per tutti e quindi, anche gli ex dipendenti pubblici che non avevano mai fatto domanda

Sportello poste pensionati

Genova. Per adesso manca ancora un dato definitivo ma è molto probabile che tanti ex dipendenti pubblici, che hanno pensioni sotto i mille euro, possano avere diritto agli arretrati della quattordicesima.

L’input arriva da Spi, il sindacato pensionati della Cgil, che ha notato come con l’erogazione automatica dell’assegno i numeri si siano triplicati a livello nazionale e, per questo motivo, ha messo a disposizione gli uffici territoriali per le verifiche e il recupero degli arretrati.

“La quattordicesima, che è sempre stata erogata automaticamente agli ex dipendenti privati – spiega Paola Repetto, responsabile dipartimento previdenza Spi Cgil – era, invece, legata a una sorta di autocertificazione per i dipendenti pubblici. Da quest’anno l’unificazione tra Inps e Inpdap ha portato all’erogazione automatica per tutti e quindi, anche gli ex dipendenti pubblici che non avevano mai fatto domanda ma ne avevamo diritto adesso si trovano ad avere la quattordicesima”.

Si tratta di un numero molto alto, a livello nazionale le erogazioni si sono quasi triplicate, ma questo apre la possibilità a chi la riceve per la prima volta di avere, molto probabilmente, gli arretrati.

“Se un ex dipendente pubblico ha percepito la quattordicesima quest’anno e non l’aveva mai percepita prima – conclude Repetto – è opportuno che si rivolga alle nostre leghe per farsi fare un controllo della pensione e vedere se aveva diritto anche negli anni precedenti”.

Un invito esteso anche ai pensionati del privato visto che, grazie a un accordo tra Governo e Sindacati, c’è stata l’estensione dei diritti e, in alcuni così, anche aumenti di circa il 30%.

Più informazioni