Quantcast
Beach waterpolo

Pallanuoto in mare, con il Trofeo Panarello, alla quattordicesima edizione

Il Trofeo Panarello - Torneo del Mare numero quattordici ha visto il consueto successo di pubblico e partecipazione, con una spinta di beneficenza

torneo del mare trofeo panarello

Genova. Un altro grande successo per il Trofeo Panarello – Torneo del Mare, giunto alla quattordicesima edizione; davanti a un folto pubblico si sono svolte nel campo di gara, montato nello specchio di acqua di fronte alla storica sede della Sportiva Sturla, le finali del torneo di beach waterpolo, la pallanuoto giocata in mare, come vuole la migliore tradizione di questo sport. La combattutissima finale del torneo agonisti è stata alla fine vinta da Panarello, poi Sturla Cuba per gli amatori e Sporting club Quinto per la categoria under 16, questi ultimi per la seconda volta consecutiva sul gradino più alto del podio.

Il torneo, dopo una partenza in salita per colpa di una mareggiata nei giorni precedenti all’esordio del 1 luglio e di alcune squadre che hanno rinunciato all’ultimo minuto, ha come sempre offerto al pubblico in spiaggia un meraviglioso spettacolo di sport, divertimento, agonismo e amicizia.

Nella categoria Under 16 ha portato a casa la vittoria lo Sporting Club Quinto. Secondo posto per Andrea Doria. Terza classificata  Sportiva Sturla, la squadra di casa composta da soli ragazzi leva 2002. Quarto posto per Crocera Stadium. Premio di miglior giocatore a Michele Gilardo (Quinto), di miglior realizzatore a Samuele Figini (Quinto) e di miglior portiere a Filippo Serra (Andrea Doria).

Per la categoria Amatori si è aggiudicata la vittoria la squadra di casa Sturla Cuba, degli ex biancoverdi Giovanni Prioreschi e Federico Vescovo, che ha piegato i tedeschi dello Schoneberg Berlino. Terza classificata la squadra dei Pischelli, vittoriosa su Noctis Nantes 2, che si classifica in quarta posizione. A seguire Aragno e Focaccia di Sori, rispettiamente quinta e sesta. Settimo posto per la My sport, ottavo per Banana Joe, dell’ex dirigente sturlino Giacomo Garau. Nona Noctis Nantes 1 e decimo posto per Sturla Libre.

In questa categoria il premio di miglior giocatore è andato a Federico Vescovo (Sturla Cuba), quello di miglior cannoniere ad Alessandri Avegno (Focacciai di Sori) e quello di miglior portiere a Civani, di Noctis Nantes 2.

Per la categoria Agonisti la vittoria è andata invece al team Panarello, tra le cui fila si segnalano Di Somma dello Sport Management e Ravina della RN Savona, dopo una combattutissima partita contro Trepiù ass.ni per due set a zero. Menzione d’onore per le due semifinaliste, Delucchi colori e Tavi, rispettivamente al terzo e quarto posto del torneo.

I premi speciali del 14° Trofeo Panarello -Torneo del Mare 2017, categoria Agonisti, sono andati a Giacomo Cocchiere (R.N. Camogli – miglior giocatore), Matteo Monari (R.N. Bogliasco – miglior realizzatore) e Leonardo Cavo (Promogest – miglior portiere).

Sono stati inoltre assegnati alcuni premi speziali. Musetti, della Noctis Nantes 2, è stato proclamato a pieni voti l’uomo simbolo della “beachwaterpolo”, per la dimostrata passione per la pallanuoto e in particolare per quella giocata in mare. Giovanni Prioreschi e Andrea Bertino, dello Sturla Cuba, hanno ricevuto il premio per aver partecipato all’organizzazione di questo torneo, sempre presenti e disponibili a ricoprire tutti i ruoli possibili del torneo.

Grande festa sia in campo che fuori, per la partita storica, che ha visto 22 ex atleti sturlini, tutti passati nel corso degli anni 90 nelle mani di mister Falcone, giocare una affascinante partita in costume e calotte d’epoca.

Durante il torneo si è anche svolto il contest fotografico Pallanuoto in piena luce. Tutte le foto pervenute sono state poste all’attenzione di una giuria speciale e specializzata composta da Stefano Coviello, Oreste Villari, Monica Bruzzone, Barbara Novelli e naturalmente il mister Franco Falcone, che hanno deciso i seguenti vincitori:

Il primo classificato è stato Andrea Ciampolini. La foto rappresenta al meglio la beach waterpolo. Nella composizione, inserendo i cordoli del campo e la barca dell’arbitro, e nell’attimo catturato. Un gesto tecnico ben eseguito e ben contrastato dall’avversario. Ottime anche le figure che si stagliano su un cielo limpido estivo.

Al secondo posto Carlo Rinaldi: ottimo equilibrio delle luci, mentre la casualità di un gesto inconsueto sottolinea la perfetta composizione dell’immagine e lo spirito della beachwaterpolo. Terzo classificato Filippo Sormani: l’efficace senso compositivo e la dinamicità dell’azione sono sottolineate dall’ottimo equilibrio delle luci.

Un premio speciale, poi, a Guido Grassi: la pallanuoto romantica. Il colpo d’occhio è molto suggestivo. Il campo in mare sotto la luna piena non è cosa da tutti i giorni e le sfumature di colore sono catturate in modo magnifico.

Un ringraziamento speciale dall’organizzazione a tutti coloro che, in tantissimi, hanno donato con grande generosità un contributo all’Associazione italiana per la lotta al Neuroblastoma, Onlus riconosciuta nel 1993 dall’Istituto Gaslini come unico interlocutore per la ricerca sulla patologia. Come lo scorso anno infatti, Sportiva Sturla ha voluto aggiungere uno scopo benefico: la storica polo ufficiale del Trofeo Panarello, un cimelio che i partecipanti collezionano da anni, è stata messa in vendita insieme ai braccialetti personalizzati per raccogliere fondi. Il Neuroblastoma é un grave tumore dell’infanzia che colpisce  ogni anno circa 130 bambini in Italia, sconfiggerlo significherebbe guarire  la maggior parte dei tumori dell’infanzia.

Al termine della premiazione finale, tutto il pubblico e i partecipanti sono stati invitati dalla Sportiva Sturla al festoso buffet a base di pasta al pesto e torta Panarello nella terrazza sul mare.