Quantcast
Una nave?

Odore acre da Voltri a Cogoleto, scatta di nuovo l'”incubo” miasmi

I Vigili del fuoco sono sul posto. La Capitaneria di porto sta controllando le navi in rada.

Arenzano

Arenzano. Un odore acre, simile al gas, ben percepito in più zone del ponente genovese, ha fatto scattare di nuovo l’allarme tra i residenti di Voltri, Arenzano e Cogoleto, soprattutto. Numerose le telefonate ai vigili del fuoco da parte dei cittadini che temevano, tra le altre cose, anche una fuga di gas.

Una squadra si è recata sul posto poco dopo le 15: i pompieri hanno prima controllato l’area di via del Mare e la zona della Pineta dove l’odore acre era stato avvertito fortissimo. Ma sono diverse le segnalazioni arrivate anche da altre zone: Terralba, pian Masino, Quadrifoglio e alture.

I vigili del fuoco sono ancora sul posto e procedono nella perlustrazione. Avvertita anche la Capitaneria di Porto che ha controllato le navi in rada.

L’ipotesi al momento più probabile, ma non ancora certa, è che si tratti, come già successo il mese scorso, della pulizia della stiva di una nave. I miasmi a causa del giro del vento sarebbero arrivati fino alla costa, investendo in particolare Arenzano e Cogoleto.

leggi anche
puzza nube maleodorante
Lo studio
Il “giallo” dei miasmi, Arpal studia i venti per capire le cause
valpolcevera
Odore acre
Da Cornigliano a Pontedecimo, mistero sui miasmi: in azione vigili del fuoco e tecnici Iren