Quantcast
La storia

Minaccia la figlia 21 enne che vive “all’occidentale”: denunciata

La ragazza era andata a convivere con un italiano dal quale aspetta un figlio. L'ultima aggressione in strada a Genova

controlli carabinieri savona notte

Genova. Una giovane egiziana di 21 anni ha denunciato ai carabinieri la madre perché da anni la minaccerebbe per il suo modo di vivere ‘all’occidentale’, non rispettando le tradizioni del Paese di origine.

In particolare, secondo la denuncia fatta ai carabinieri, la madre accuserebbe la figlia di avere offeso tutta la famiglia non sposando un egiziano e andando a convivere con un italiano da cui adesso aspetta un figlio.

Secondo quanto ricostruito, la ventunenne se ne è andata da casa quando ha compiuto 18 anni lasciando una cittadina del Golfo del Tigullio per trasferirsi nell’entroterra del capoluogo. Secondo la denuncia, quando la madre ha saputo che la figlia era incinta ha iniziato a tempestarla di telefonate e a minacciarla anche di morte. A spingere la ventunenne a denunciare la madre sarebbe stato un recente incontro casuale per strada a Genova in cui la mamma l’avrebbe quasi aggredita fisicamente costringendola a scappare in lacrime.

Nei giorni scorsi la ventenne si è recata dai carabinieri e, pur a malincuore, ha denunciato la madre per minacce: “io sto per diventare madre e ho il diritto di vivere con la mia famiglia senza paura” ha detto in lacrime al militare