Quantcast
Le previsioni

Meteo, dopo il temporale notturno tornano sole e afa ma tra lunedì e martedì strappo all’anticiclone previsioni

questa notte 55 mm di pioggia e piccoli allagamenti. Cambio di rotta dalla sera di lunedì

Il comune di Pietra Ligure premia Sebastiano Gravina, capocannoniere del campionato di calcio dedicato ai non vedenti

Genova. Parentesi temporalesca di questa notte. In provincia di Genova sono caduti circa 50-55 mm di pioggia in un’ora con qualche locale allagamento che ha impegnato i vigili del fuoco in diversi interventi soprattutto nei sottopassi. Ma dopo l’acquazzone è tornato il sereno sulla costa della provincia di Genova.

Come spiegano i meteorologi di Limet il “muro” anticiclonico, alimentato dalla risalita di masse d’aria molto calda, di origine africana dovrebbe accompagnarci fino a domani, domenica 23 Luglio; In terra ligure, quindi, per il fine settimana, non sono previsti apprezzabili cambiamenti, nè dal punto di vista termico, nè da quello precipitativo. Sperimenteremo, tuttavia, l’incremento dei tassi di umidità relativa, quindi un aggravamento delle condizioni di disagio fisiologico, soprattutto lungo le coste.

Da Lunedì invece si cambia: “vi sarà una sostanziale “rottura” di questa fase di stallo atmosferica, tramite l’entrata in gioco di un impulso d’instabilità piuttosto strutturato dai lidi nord-occidentali – spiegano i meteorologi di Limet – Tutto avrà origine dal rinforzo dell’alta pressione delle Azzorre in sede atlantica, elemento di fondamentale importanza al fine di accentuare l’onda di Rossby proprio in corrispondenza dei settori centrali d’Europa. Nella giornata di Lunedì 24, il nord-Italia, che verrà a trovarsi lungo il lato ascendente dell’ondulazione, sarà catapultato in una fase di spiccata instabilità, caratterizzata da molteplici velleità temporalesche. Seguirà poi, Martedì 25, una drastica rotazione delle correnti dai quadranti meridionali a quelli settentrionali, accompagnata da un apprezzabile abbattimento delle temperature, e con esse del disagio fisiologico.

Sulla Liguria, gli effetti risulteranno marginali rispetto al resto del settentrione, tuttavia, e in questo i modelli paiono possibilisti, non è da escludersi che qualche episodio degno di nota riesca a spingersi fin anche sui nostri lidi, tra la sera di Lunedì 24 e la mattinata di Martedi 25. Tenteremo di essere più precisi nei prossimi giorni.