Quantcast
Sovraffolamento

Marassi, ancora aggressioni ai danni degli agenti di polizia penitenziaria: la denuncia Uil-Pa

Carcere Marassi

Genova. “ Ieri mattina al 2° Piano della Seconda Sezione del carcere genovese di Marassi un detenuto ha aggredito a calci un agente di Polizia Penitenziaria che trasportato in Ospedale ha ricevuto una prognosi di tre giorni – a renderlo noto è Fabio Pagani , segretario Regionale della UILPA Polizia Penitenziaria.

“ome se non bastasse sempre ieri verso le 22 circa una perquisizione della Polizia Penitenziaria in Prima Sezione in due celle ha mandato in escandescenza una decina di detenuti ristretti al Piano Terra che hanno protestato con estrema violenza minacciando e brandendo i piedi dei tavolini nei confronti della Polizia Penitenziaria”.

“Solo dopo un oretta circa – commenta Pagani – si è riusciti a riportare la calma e ristabilire l’ordine – questi continui episodi destano allarme e preoccupazione nel sindacato che rileva criticamente le carenze in fatto di sicurezza e la gestione dei detenuti è evidente che il ripetersi di eventi critici denota un malessere palese – riteniamo che la presenza di circa 700 detenuti, in luogo dei 450 ospitabili a Marassi, possa essere un fattore scatenante della violenza e dei tentativi di auto soppressione. Proprio per questo – aggiunge il Segretario della UILPA Polizia Penitenziaria – sollecitiamo la Direzione di Marassi e il Provveditorato di mettere in campo soluzioni atte a garantire l’incolumità fisica del personale”.