Quantcast
Sabato

L’ordinanza spegne il centro storico? La movida va al Monte (Cornua): torna Parteciparty

parteciparty

Genova. Cambia il sindaco? Cambia il colore politico di Genova? Una cosa resta: sabato 8 luglio torna “la festa più bella del Monte”. Perché se Barcellona ha la sua Fiesta de Gracia, Genova, o meglio il Monte Cornua a Sori, ha Parteciparty. Migliaia di persone (3000 persone stimate), 50 volontari, 7 DJ, più di dieci stand enogastronomici e il Comune di Sori a dare il patrocinio.

L’appuntamento nella “conca” è l’8 luglio dalle 18, con la grigliata dei maestri del grill Manin Marassi. A barbecue finito, contemporaneamente all’inizio dei concerti, apriranno al pubblico diversi stand locali, come quello del ristorante Zimino o della vineria Mescite.

“l’ordinanza anti-movida dall’anno scorso ha strozzato l’intrattenimento notturno nel Centro Storico, la stessa che il neo Sindaco ha promesso di modificare- spiegano gli organizzatori -e noi sono 7 anni che sulle alture genovesi , stufi di mugugnare, ci ribelliamo all’immobilismo per fare la la festa più grande della città.

Il cuore dell’evento ruota intorno ai dj di casa che ormai da anni hanno impresso il loro stile sul Monte: reggae, funky, drum and bass ed elettronica. Si esibiranno anche ospiti di rilievo come Dj Lots of Love da Milano ma soprattutto un ospite d’eccezione: il dj di caratura nazionale Macro Marco.
Ma cosa distingue il Parteciparty da altri eventi simili? La sua storia. Da “due casse e un generatore” una tranquilla festa di laurea oggi è diventata un evento in grado di strappare migliaia persone dal centro e da corso Italia. L’impresa, costruita sempre a titolo volontario, è stata possibile grazie alla condivisione di competenze degli organizzatori e dalla voglia di contribuire di decine di volontari dell’associazione, che durante la festa spillano birre e raccolgono le offerte.

“Spesso ci chiedono come mai, con tutte le difficoltà che abbiamo, manteniamo la festa ad ingresso gratuito e prezzi popolari per essere in cima a un monte – spiega Tommaso Sorgente, organizzatore – ma la risposta è semplice: ci piace l’idea di un evento aperto a tutti che “non guarda come sei vestito, ma ti guarda se balli”. Solo dall’anno scorso chiediamo un’offerta libera all’entrata perché il rischio di non rientrare dei costi di un evento così grande è sempre alle porte”.

Le informazioni dettagliate si possono trovare sull’evento Parteciparty 9th edition su Facebook.

Più informazioni
leggi anche
parteciparty
5mila
Genova assopita, la Movida va sul monte (Cornua): sabato torna il ParteciParty