Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, taxi sempre più “social”: il servizio in città tra presente e futuro

Più informazioni su

Genova. I taxi a Genova hanno imboccato, con successo, una terza via, quella potenziale, ma promettente, del digitale. Un solo esempio: poter richiedere il servizio tramite WhatsApp, sms o telegram.

A spiegarlo “Il servizio Taxi a Genova tra presente e futuro digitale”, un lavoro a più mani, nato dalla collaborazione tra Open Genova, associazione per la promozione del la cultura e della formazione digitale per tutti, e la cooperativa Radio Taxi Genova, per documentare il percorso, inedito, fatto su innovazione e cultura digitale.

I tassisti genovesi hanno intrapreso un percorso tra i primi nel nostro paese, ma la strada è ancora lunga – spiega Enrico Alletto, Presidente Open Genova – Essenziale sarà continuare a puntare sull’innovazione ed al rinnovamento, ma la categoria non può farlo da sola: occorre una equa riforma del settore, una regia istituzionale forte ed un’utenza non solo esigente, ma anche informata. Ci piacerebbe che la nuova giunta esaminasse questo lavoro e ne traesse alcuni spunti per il futuro.”

Il testo nasce infatti con l’intenzione di stimolare la riflessione sui mutamenti in corso, condividere con cittadinanza ed istituzioni le proposte fatte alla cooperativa ed il percorso svolto. Otto paragrafi, 16 pagine, indicazioni e suggerimenti alla categoria, miglioramenti introdotti dalla cooperativa negli ultimi anni, articoli di approfondimento. Il tutto liberamente scaricabile sul sito di Open Genova e della Cooperativa Taxi ed è rilasciato sotto licenza Licenza Creative Commons 4.0.

“Un lavoro di approfondimento ed una collaborazione con Open genova, – sottolinea Stefano Gallo, Vicepresidente di Cooperativa Radiotaxi Genova – che nasce dall’esigenza di fornire risposte, sia all’ utenza indifferenziata, sia ai nostri soci, fornitori ed esecutori dei servizi. In questi anni molte innovazioni hanno visto la luce, la “Next Generation Taxi” è il contenitore dentro il quale abbiamo implementato, ad esempio, la possibilità di richiedere un Taxi attraverso piattaforme tecnologiche, quali WhatsApp, sms, telegram, peraltro attraverso promozioni tariffarie, divenute definitive.

Innovazioni tecniche che hanno visto coinvolta la nostra centrale radio e gli apparati di bordo. Il portale 5966.it, la pagina Facebook nella versione attuale è la finestra con la quale il mondo si rapporta e comunica con noi. Open Genova ha introdotto una visione “Social” nel nostro mondo, proponendo spunti per le sfide che il mercato e il futuro ci propongono e, contestualmente, fornendo gli strumenti ideali per affrontarli”.

Nel testo anche un riferimento agli approfondimenti che Genova24.it nei mesi scorsi ha portato avanti con una serie di articoli sul tema taxi, Uber e trasporto abusivivo.