Quantcast
Politica

Genova Che Osa “osa” ancora, mercoledì assemblea in piazzetta Don Gallo

La formazione giovane che ha spinto il centrosinistra alle ultime elezioni genovesi si dà appuntamento per parlare del proprio "controprogramma" per la città

Il comune di Pietra Ligure premia Sebastiano Gravina, capocannoniere del campionato di calcio dedicato ai non vedenti

Genova. La sconfitta del centrosinistra alle ultime amministrative, unita alla fortissima astensione dal voto, segna in maniera inequivocabile la fine di un ciclo politico in Liguria e in particolare a Genova.

Ora più che mai sembra indispensabile analizzare quanto accaduto per trovare un approccio efficiente per ricompattare una città cha va sempre più frammentandosi.
Per questo motivo Genova che osa non si ferma, anzi riparte più determinata che mai a coinvolgere quante più persone possibili nel suo cammino verso una nuova visione del futuro, in grado di ricostruire una città che è solo l’ombra di se stessa.

Il proposito è quello di continuare a lottare per una Genova più giusta, inclusiva, aperta e accogliente, ricominciando da un momento di incontro con tutte le persone che ci hanno sostenuto, votato, incontrato, ascoltato e con cui ci siamo confrontati negli scorsi mesi.
In democrazia non si può essere spettatori: costruiremo una comunità di attivisti, una nuova generazione di leader e militanti tramite una scuola gratuita di formazione politica. E’ necessario mappare le buone pratiche, le associazioni, le attività imprenditoriali quartiere per quartiere, avviando un percorso di ascolto e coinvolgimento di persone e realtà che oggi spesso non ci conoscono o riconoscono, e per farlo abbiamo intenzione di costruire una nuova organizzazione politica intorno a questi tre capisaldi. Una comunità che studi, approfondisca, ascolti ed elabori programmi e soluzioni.
Lo scopo di Genova che osa è promuovere un cambiamento profondo, radicale e duraturo. Una missione che ha bisogno di idee e programmi, di persone e mobilitazione. Da qui a 5 anni possiamo porre le condizioni per cambiare la politica cittadina e vincere le prossime elezioni, determinando così la Prossima Genova.

Occorre mettersi subito al lavoro: per questo vi aspettiamo tutti in Piazza Don Gallo, luogo simbolo di una Genova migliore, mercoledì 12 luglio alle ore 18.30. Davanti a un bicchiere di vino, condivideremo con i tanti che ci hanno sostenuto, le prossime tappe del percorso che porteremo avanti come movimento politico cittadino e presenteremo il nostro programma dei 100 giorni

Più informazioni