Quantcast
L'appello

Città Metropolitana, trasporto disabili: a rischio i 40 lavoratori dello scuolabus

La scarsità delle risorse e la brevità della concessione ha reso poco appetibile la gara e solo un'azienda ha partecipato. A rischio la clausola sociale e i 40 posti di lavoro

scuola bus

Genova. In questi giorni la Città Metropolitana dovrà decidere l’affidamento del servizio di trasporto disabile nel tragitto casa scuola.

“Questo servizio fino al passato ciclo scolastico era affidato all’azienda Tundo Spa – spiega Andrea Gamba, Filt Cgil – occupava fino a 40 lavoratori che hanno accompagnato a scuola circa 100 ragazzi di Genova e provincia. L’azienda Tundo non ha partecipato alla gara a causa del basso corrispettivo e della poca durata dell’affidamento. Per un anno la copertura economica arriva a poco più di 520 mila euro. La scarsità delle risorse e la brevità della concessione ha reso poco appetibile la gara e solo un’azienda vi ha partecipato”.

Già nel passato ciclo scolastico i lavoratori della Tundo avevano manifestato in città metropolitana per difendere il posto di lavoro ottenendo un accordo con l’ente che ha poi inserito nel bando la clausola sociale occupazionale. “La preoccupazione però rimane perché i risicati margini economici potrebbero indurre l’azienda subentrante a non rispettare la clausola sociale con il rischio concreto che in 40 lavoratori restino senza lavoro”, sottolinea il sindacato.

La Filt Cgil chiede quindi alla nuova Amministrazione, “coerentemente con le dichiarazioni circa l’occupazione delle società partecipate, soluzioni per questi lavoratori che, oltre alla perdita del lavoro subirebbero un grave danno alla professionalità, riconosciuta peraltro dalle decine di attestati di merito di tante famiglie dei ragazzi”.

leggi anche
consiglio regionale
Domani
Scuolabus disabili, i lavoratori Tundo in consiglio regionale