Quantcast
L'indagine

Centro storico, arrestati due ‘grossisti’: sequestrati 15 chilogrammi di droga

Quattordici chili di 'fumo' ritrovati in un furgone. In manette due marocchini molto noti nei vicoli

Genova. Rifornivano i pusher del centro storico genovese in particolare di hashish e cocaina. Ieri i due Moukim Jawad e Barhami Mahdi, entrambi cittadini marocchini, rispettivamente di 35 e 29 anni, sono stati arrestati grazie all’attività investigativa del commissariato Pré.

I due, nonostante fossero senza permesso di soggiorno, erano riusciti praticamente a rendersi invisibili e, se fermati, apparivano “puliti” visto che erano altri a trasportare fisicamente la droga.

Gli agenti del commissariato Pré li hanno incastrati con un’indagine alla vecchia maniera, pedinandoli 24 ore su 24 per almeno quattro settimane con l’impiego di diversi uomini, almeno sette, coordinati dal dirigente Gabriele Sciarra.

Il primo degli spacciatore, Moukim Jawad era stato notato in passeggiate serali nei pressi del castello McKenzie a Castelletto. Gli agenti lo hanno visto aprire un furgone bianco dove in seguito a una perquisizione hanno scoperto 14 kg di sostanza stupefacente.

Il ventinovenne invece, molto conosciuto in centro storico dove viveva da diversi anni, era dedito allo spaccio di cocaina. Anche in questo caso dopo una perquisizione casalinga dove gli agenti hanno trovato solo alcuni grammi di “fumo” e un mazzo di chiavi, gli investigatori hanno cercato l’imbosco trovato questa volta in un magazzino in via Canneto il Lungo all’interno di una cuffia dove c’era materiale edile. In tutto gli agenti hanno recuperato un chilogrammo di cocaina e circa 3 mila euro in contanti.

Più informazioni