Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Caricamento, è voglia di restyling. Tutte le proposte che arrivano dalla rete

La piazza pedonale più grande e simbolica di Genova potrebbe presto cambiare volto. Le idee non mancano

Genova. Piazza Caricamento è stata ed è una delle piazze più rappresentative della nostra città: dopo un passato legato alla “logistica”, il presente è fatto di turismo e oasi pedonale. Dato la sua visibilità sono sempre di più i genovesi che si attivano per cambiare pelle a questa piazza.

Tra le “mancanze storiche” dell’attuale allestimento urbano di questo spazio, la cosa che ritorna maggiormente tra i commenti “social” è la mancanza di panchine o spazi per sedersi. La ragione di questa penuria è per dissuadere “campeggi indecorosi”, ma nei fatti, nella piazza è impossibile sedersi per mangiare un panino, leggere, fermarsi e parlare un attimo.

Sono molti, inoltre, i richiami al verde pubblico: le palme oggi presenti sono poche, malate o addirittura “mozze”. Non proprio un bel biglietto da visitai per la città che si appresta ad ospitare Euroflora. In altre parole, poco verde, poca ombra.

Non sono pochi anche a “prendere di mira” la pavimentazione della piazza: il selciato, infatti, è rotto in più punti, con pietre spaccate o ballerine. La copertura storica fu sostituita qualche anno fa, ma quella nuova non sembra essere all’altezza delle esigenze genovesi. Un fenomeno purtroppo che troviamo in altre parti della città, come per esempio la vicina area del Porto Antico, con una pavimentazione secondo molti “non alla altezza del contesto”.

Quindi, già che si sta mettendo mano a questo grande spazio cittadino, in molti si chiedono se si possa “fare di più”: più panchine, più verde e più ombra e più qualità, perché Caricamento può essere per davvero il primo ottimo benvenuto per chi arriva in città.