Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Bilancio Comune di Genova, a settembre incontro con i sindacati

Cgil Cisl Uil hanno ricordato la necessità di porre rimedio alla riduzione dei trasferimenti alle partecipate previste nel bilancio preventivo

Più informazioni su

Genova. Le Segreterie Confederali di Cgil Cisl Uil di Genova sono state convocate questa mattina dall’assessore al Bilancio del Comune. Nel prendere atto delle informazioni fornite sulle variazioni al Bilancio dell’Ente, che si basano su un assestamento di 20 milioni e 300 mila euro e che risulta fortemente collegato con la messa in sicurezza di Amiu e con l’operazione tariffaria sui parcheggi, esprimono alcune prime valutazioni, riservandosi di esporre un ragionamento più completo in presenza di progetti più complessivi (per esempio quelli sulle Partecipate) o i monitoraggi dei primi atti.

L’attestazione contestualizzata sui Servizi Sociali di una quantità di risorse molto vicina al consuntivo 2016 risponde ad esigenze reali, ancorché con la crescita dei disagi sociali bisognerà a fine anno verificarne la congruità.

Cgil Cisl Uil hanno ricordato la necessità di porre rimedio alla riduzione dei trasferimenti alle partecipate previste nel bilancio preventivo. Rispetto all’operazione di riduzione tariffe parcheggi, occorre che la stessa venga inserita in un quadro complessivo che tenga conto anche di eventuali ricadute per le Azienda e di un efficiente rapporto tra mobilità privata e mobilità pubblica.

L’operazione consente ad Amiu di ricevere 12 milioni per il 2017, più 15 milioni fra 2018 e 2020 a fondo perduto e l’apertura di una linea di credito con le banche per le esigenze future, al fine di poter predisporre un Piano Industriale aggiornato. Cgil Cisl Uil, fermo restando i confronti che si apriranno sui tavoli di categoria, hanno espresso la ferma convinzione al mantenimento in capo ad Amiu del ciclo unico dei rifiuti, ivi compresi gli impianti.

Cgil Cisl Uil auspicano un confronto sul bilancio consuntivo 2017 con più tempo a disposizione, nel segno del mantenimento dei livelli occupazionali ma anche di un forte ricambio generazionale che deve investire Comune e aziende partecipate. Nella riunione si è convenuto con l’Assessore al Bilancio che ai primi di settembre si aprirà un tavolo per verificare il progetto sulle partecipate da parte dell’Amministrazione Comunale, anche in virtù delle scadenze della Legge Madia, e che verrà inoltre ripreso e sviluppato il confronto per agevolazioni TARI e incentivi alla raccolta differenziata.