La nomina

Banca Carige, Marco Cavazzutti a capo dell’Unità Npe

Genova. Banca Carige annuncia la nomina di Marco Cavazzutti a capo dell’Unità NPE (Non Performing Exposures, quali crediti in sofferenza e inadempienze probabili) che verrà costituita nelle prossime settimane e sarà a diretto riporto dell’Amministratore Delegato Paolo Fiorentino, con la funzione di presidio del rischio di credito e della qualità dell’attivo.

In linea con la strategia di gestione degli NPE approvata dal Consiglio di Amministrazione lo scorso 3 luglio, l’unità NPE agirà sulle leve fondamentali per il raggiungimento dei target SREP, e quindi sul progressivo deconsolidamento delle sofferenze e sulla gestione attiva del portafoglio delle Inadempienze Probabili (UTP – Unlikely To Pay), anche attraverso azioni di de-risking su alcune rilevanti posizioni ricomprese nell’aggregato.

Marco Cavazzutti, 55 anni, laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli studi di Milano, ha una lunga esperienza nella gestione dei crediti e un’approfondita conoscenza del mercato italiano degli NPE. Cavazzutti proviene dalla Banca Popolare di Bari dove dal 2016 ricopriva il ruolo di Direttore Centrale, con funzione di Responsabile Recupero e Consulenza Legale Crediti, posizione in cui ha maturato una significativa esperienza nella gestione delle sofferenze.
Prima di approdare alla Banca Popolare di Bari, Cavazzutti ha lavorato per 34 anni in Unicredit (prima Credito Italiano), dove ha ricoperto ruoli di crescente responsabilità, progressivamente focalizzati sulla gestione dei crediti da ristrutturare.