Quantcast
Intimidazione?

Atto vandalico a Palazzo Tursi, assessore Garassino: “Non lasceremo correre”

Nella mattinata danneggiati i bagni, indagini della Polizia municipale in corso

palazzo tursi comune genova

Genova. “Consideriamo gravissimo questo episodio. Palazzo Tursi rappresenta la casa di tutti i genovesi. Non ci faremo intimidire in alcun modo”. E’ la dichiarazione dell’assessore ala sicurezza Stefano Garassino a seguito dell’atto vandalico avvenuto questa mattina a Palazzo Tursi, sede del Comune di Genova.

Qualcuno, tra le 6,20 e le 6,30, è entrato e ha danneggiato i bagni per poi darsi alla fuga.
Sul fatto sta indagando la Pg della polizia municipale.

“Chiunque abbia compiuto questo atto, che è un insulto a ogni cittadino di questa città, deve sapere che non lasceremo correre – ha commentato Garassino – Tutti gli ingressi della sede del Comune sono sorvegliati dalle telecamere, così come molte degli spazi interni. Speriamo naturalmente che si tratti di un atto isolato”, ha detto Garassino.

“Se a qualcuno – ha aggiunto l’assessore – dà noia il fatto che la giunta stia lavorando sulla vivibilità della città e per il benessere dei cittadini, sappia che non ci lasceremo spaventare”.