Quantcast
Il comunicato

Archivio processuale del G8, Supportolegale pronto a prenderlo in gestione

faldoni processi g8

Genova. Dopo l’appello lanciato su Genova24 e rilanciato dal quotidiano Il Manifesto per trovare una ‘casa’ all’archivio processuale del G8 che oggi si trova in locali sotto sfratto pubblichiamo il comunicato stampa di Supportolegale, gruppo di lavoro nato all’indomani del G8 all’interno del movimento che ha partecipato al lavoro della segreteria legale nella preparazione dei processi contro i manifestanti, e quelli per i fatti della scuola Diaz e della caserma di Bolzaneto.

Di seguito il testo:

Sono passati 16 anni dal g8 di Genova del 2001 e ancora 2 persone sono in carcere, 2 manifestanti.
Questo è il dato da cui desideriamo partire per rispondere alle richieste di presa in carico dell’archivio processuale del G8 da parte di chi ad oggi lo detiene.
Partiamo da qui perché la permanenza in carcere di queste persone ha, nostro e loro malgrado, fatto sì che il lavoro di SupportoLegale non si sia mai fermato.
Abbiamo lavorato con e dentro la Segreteria Legale durante tutto il tempo dei processi, abbiamo raccolto ingenti fondi per finanziare la difesa dei manifestanti e l’accusa delle forze dell’ordine, abbiamo coperto tutta l’informazione sui processi, abbiamo organizzato centinaia di incontri informativi e di mobilitazioni di sostegno fino alla grande manifestazione “NESSUN RIMORSO” del 17 novembre 2007 a Genova a ridosso delle sentenze finali dei processi.
Speravamo di poterci fermare, ma non lo abbiamo fatto. Abbiamo continuato a raccogliere fondi e sostenere le persone in carcere. In silenzio, spesso NEL silenzio totale, quello di troppi che di Genova parlano solo a Luglio.
Siamo ancora qua.
Ed è per questo motivo che ci dichiariamo PRONTI A PRENDERCI IN CARICO E IN GESTIONE l’archivio che oggi cerca casa.
Siamo contrari a che sia gestito da un soggetto privato, siamo contrari a che venga consegnato a una qualsivoglia istituzione, in particolar modo a quel Comune di Genova (o una sua articolazione) che non solo non si è costituito parte civile contro le forze dell’ordine ma che si è costituito parte civile invece contro i manifestanti.
Riteniamo che non abbia senso affidarlo a un archivio storico quel che sia basta che se lo piglia, riteniamo invece che sia storicamente, filologicamente e politicamente corretto consegnarlo a chi ha contribuito a crearlo, a utilizzarlo nel modo più corretto nei processi e che potrà conservarlo con lo stesso spirito che ci ha animato fino a qui:
nessuna differenziazione tra manifestanti buoni e manifestanti cattivi
totale equidistanza da forze politiche e istituzioni
SupportoLegale è, ancora una volta, pronto.
E in ogni caso nessun rimorso

Più informazioni
leggi anche
Il comune di Pietra Ligure premia Sebastiano Gravina, capocannoniere del campionato di calcio dedicato ai non vedenti
L'archivio
La “memoria” del G8 rischia di finire al macero: l’appello per trovare una sede all’archivio processuale
g8 genova
"devastazione e saccheggio"
G8 di Genova, arrestato in Francia ultimo manifestante latitante. Deve scontare 12 anni di carcere