Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Traffico, la ricetta di Bucci: “Parcheggi di interscambio gratuiti”

Una grande rete di metropolitana con tranvai per la Valbisagno e il ripristino di linee ferroviarie per la Valpolcevera

Genova. Genova meravigliosa, è lo slogan scelto da Marco Bucci candidato sindaco per il centro destra, ma con un serio problema: il traffico, con tutte le problematiche che i genovesi vivono quotidianamente. “Venti anni di amministrazione di centro sinistra, compresi gli ultimi cinque di giunta Doria-Crivello, ci hanno regalato una città che si muove ancora come negli anni ’60/’70: autobus, motorini e auto. E, invece, abbiamo bisogno di una città moderna”.

via buozzi senza cantiere dinegro

Genova come Milano, Parigi, Berlino, con con una grande rete di metropolitana e parcheggi di interscambio (gratuiti), la ricetta firmata Marco Bucci. “Ovviamente il capoluogo ha delle sfide in più, data la sua natura collinare. Ma abbiamo anche dei vantaggi – sottolinea il candidato del centro destra – avremo bisogno di tre linee per le valli principali e il litorale. Inoltre non siamo costretti a farle sottoterra, ma al contrario potremmo utilizzare la superficie, dai tranvai per la Valbisagno, al ripristino di alcune linee ferroviarie per la Valpolcevera. Così si darebbe a tutti la possibilità di avere una rete metropolitana, coprendo distanze anche importanti. Sono necessarie velocità e facilità di spostamento, altrimenti si rischia di tagliare in due la città”.

Un altro punto della campagna elettorale del centro destra è la tariffazione dei parcheggi. “Se si vogliono usare i parcheggi per incentivare le persone a non usare l’auto – spiega Bucci – non si devono alzare le tariffe, ma, al contrario, bisogna saper offrire un servizio degno. La tariffa di 2,50 euro poi non fa onore a Genova, noi intendiamo ridurla il più in fretta possibile e soprattutto faremo in modo che i parcheggi di interscambio che consentono l’accesso alla metro siano gratuiti”.